Mondo Vodafone » Prodotti & Servizi

Guida ai Maggiori

Io non ho figli (almeno, non che io sappia), ma posso immaginare che non deve essere facile essere genitori, oggi.  Voglio dire: vedere i propri ragazzi smanettare 24 ore su 24 su cellulari ultratecnologici senza capire cosa esattamente stiano facendo, puo’ creare un po’ di disagio. E nel caso di genitori apprensivi (ciao, mamma!) anche delle vere e proprie preoccupazioni.

Poi accade che il cellulare in questione resti incustodito sul tavolo della cucina, anche solo per qualche minuto, e la tentazione per mamma e papa’ diventa irresistibile: dare una sbirciatina agli sms del figlio. Cosi’, giusto per vedere se e’ tutto a posto. Eh, ma non e’ cosi semplice.. innanzitutto bisogna riuscire a trovarla, la cartella dei messaggi, in mezzo a tutte quelle icone rotanti. E poi, una volta aperto un sms… ecco che i genitori si trovano davanti a un novello Codice da Vinci: abbreviazioni estreme (“xke’“), sintesi inaudite (“qlcs“) e, naturalmente, incomprensibili geroglifici (:-O). A quel punto, lo sconforto diventa totale.

E’ vero, il “gap tecnologico” fra genitori e figli a volte ci fa sorridere; pero’ non va preso troppo alla leggera. Ecco perche’ ne parliamo con Valerio Neri, Direttore Generale di Save the Children. Quali effetti puo’ avere la distanza fra adulti e ragazzi?

Il problema principale del incomprensione fra genitori e figli, e’ che questi ultimi rischiano di restare soli. I ragazzi sanno usare benissimo gli strumenti tecnologici, ma spesso ne ignorano i pericoli. E ce ne sono tanti.

Ad esempio?

Navigando su internet, i minori possono finire su dei siti pericolosi, pornografici, o peggio ancora, pedopornografici. Poi ci sono i pericoli legati al mondo delle chat e del networking in genere. Certo, i ragazzi sanno muoversi bene nei social network; spesso pero’ si fanno prendere la mano e rivelano una grande quantita’ di dati personali, che permettono ai malintenzionati di arrivare alle loro identita’ reali, per poi tentare di adescarli.

I pericoli possono arrivare anche dal telefonino?

Certo. Anzitutto c’e’ il fenomeno del cyberbullismo, per cui alcuni ragazzini e ragazzine sono perseguitati da squilli, telefonate e messaggi anonimi a tutte le ore, visto che molti di loro lasciano il cellulare sempre acceso. E poi c’e’ il problema delle immagini e dei filmati personali che i ragazzi tengono sui loro cellulari. Basta lasciare aperte le porte infrarossi o bluetooth, che le immagini possono essere catturate da terzi e poi diffuse sul web.

Qualche settimana fa, Vodafone ha preparato insieme a voi la “Guida all’uso consapevole del cellulare“ (o piu’ in breve, “Guida ai Minori“). Di cosa si tratta?

La Guida ai Minori fornisce agli adulti le informazioni essenziali per cominciare a capire il mondo che i loro figli vivono quotidianamente: youtube, chat, sms, social network, e altro ancora. Finche’ gli adulti resteranno esclusi da queste realta’, non potranno aiutare i loro figli a difendersi dai pericoli che stanno dietro le nuove tecnologie.

E’ anche una Guida ai Maggiori, quindi..

Diciamo che genitori e figli sono due pubblici diversi, che parlano due lingue differenti. Ma e’ essenziale raggiungerli entrambi, perche’ i bambini non devono essere lasciati soli. Ed e’ importante integrare iniziative come questa, che si rivolge a tutta la famiglia, con progetti studiati esclusivamente per i piu’ piccoli, come www.tiseiconnesso.it.

Insomma: se avete fratellini, nipotini o cuginetti hi-tech, non esitate: scaricate la guida… e passatela ai vostri genitori, zietti e nonnini. Ma non senza averci prima dato un’occhiata… Si, lo so che siamo tutti superesperti.. ma non si finisce mai di imparare, no? E chissa’, forse un giorno sentiremo una mamma dire al figlio: “..e mi raccomando: ricordati di chiudere le porte del bluetooth quando esci! Senno’ poi ti becchi un bel malware..

Commenti (9)
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 22/05/08 alle ore 13:27 e classificato in Mondo Vodafone » Prodotti & Servizi . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

  • staypuft
    di staypuft | 22/05/2008 14:27

    lo so io, ne hai un paio in Kazakistan, se vuoi poi ti mando gli indirizzi in privato, tra poco compiono gli anni (sono gemelli)

  • nidara
    di nidara | 22/05/2008 16:17

    bell’informazione..sono mamma e attualmente non vivo queste situazioni Ã?¨ troppo piccolo, ma stacco cmq la presa elettrica del router per evitare spiacevoli comparse in mia assenza…per i cell idem con patate..

  • giuseppe
    di giuseppe | 22/05/2008 18:58

    x staypuft: gli indirizzi? ma abitano in posti diversi? poveri pargoli… neanche li conosco, e gia’ mi mancano.

  • matteocontin
    di matteocontin | 23/05/2008 11:03

    la vodafone mi stupisce ogni giorno di più per la sensibilità che dimostra in certe situazioni…prima l’ecologia con il riciclo dei phone, adesso questa utile guida…e poi questo Lab che, nonostante necessiti di un fisiologico rodaggio, può diventare qualcosa di interessante. E bravi!

  • annie
    di annie | 23/05/2008 13:35

    Ho dato un’occhiata alla guida e non è affatto male!
    Tempo fa lavoravo in un centro Vodafone ed era appena partita la “mania” di suonerie, screensaver..e ho visto ragazzini e genitori disperati nei vari tentativi di disattivare gli abbonamenti!

  • arua
    di arua | 29/05/2008 11:51

    un’iniziativa, questa della guida ai minori, davvero lodevole. ne avevo già sentito parlare, finalmente sono riuscita a sfogliarla e scaricarla grazie al vostro link… secondo me è utile non solo per i genitori, ma anche per chi, come me, non è che sappia proprio bene cosa sia un malware o il dvb-h (vedi glossario). interessante anche il “capitolo” cellulari e salute”

  • angelomo
    di angelomo | 01/06/2008 09:43

    Complimenti per l’iniziativa! Ho due nipoti piccoli che grazie allo zio qui presente sanno gia’ smanettare internet e cellulare come dei grandi. Scarichero’ la guida per il padre, sara’ molto utile!

  • marmottachesbotta
    di marmottachesbotta | 02/06/2008 13:57

    Bella questa guida e un applauso a Vodafone per averla preparata!
    Si potrebbe proporla nelle scuole…tanti genitori sono così poco tecnologici che usano i pc alla stregua di una macchina da scrivere. Se la guida resta solo sul web, non saranno mai raggiunti.

  • maglianoflavio
    di maglianoflavio | 12/10/2009 21:47

    ma sara mai possibile avere un telefono che sappia fare il telefono e cioè che semplicemente permetta di telefonare e mandare messaggi ,ma sopprattutto sia sempre raggiungibile anche nelle zone più disperse .
    la vodafone e le altre aziende hanno accordi in tutto il mondo ma non riescono a dare un servizio di roaming in italia!!!!!!!!!!!!!!!!

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 17 ottobre 2017 08:05

  • Archivi