Web & Social » Novità dal Web

Sbagliare è importante

A chiunque sia capitato di leggere il blog di Miriam Bertoli, search marketing director di TSW, non sarà certo sfuggito l’attenzione che la signora presta ad internet. Un po’ per lavoro. Un po’ per passione, come ci ha raccontato a Padova dove era presente per il Forum sulla Comunicazione e l’Innovazione.
Sul suo spazio Miriam ragiona spesso sulle modalità necessarie per l’elaborazione di un corporate blog e su come si stia evolvendo il mondo del lavoro.
A noi ci ha raccontato l’importanza degli insuccessi.

Commenti (6)
Questo articolo è stato pubblicato mercoledì 04/06/08 alle ore 18:08 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

  • minoilrosso
    di minoilrosso | 04/06/2008 18:21

    Permettetemi la sfacciataggine: forse questo tipo di contenuti è un po’… noiosetto?

  • marmottachesbotta
    di marmottachesbotta | 04/06/2008 19:07

    No, perché noiosetto? Io non sapevo nemmeno che esistessero i Corporate Blog.
    Belli, rendono più vicina un’azienda ai suoi clienti!
    Non sono d’accordo con quello che dice Miriam Bertoli nell’intervista riguardo al fatto che i veri blog siano quelli che permettono i commenti a tutti: ho lasciato liberi di commentare il mio blog e mi sono ritrovata un sacco di spam inutile. Molto spesso per evitare questo i commenti sono accessibili solo per gli iscritti!

  • minoilrosso
    di minoilrosso | 04/06/2008 21:05

    Nell’idea di Miriam Bertoli si previene lo spam in partenza con dei meccanismi automatici di difesa. Anche se non si è detto, credo di poterlo affermare con certezza. Lei si riferiva al fatto che si deve essere in grado di accettare la critica ed intavolare una discussione. Altrimenti il discorso unilaterale non ha alcun senso.

  • grotino70
    di grotino70 | 05/06/2008 01:24

    ..se mai, più che noiosi, non vi sembrano un po’ “marketta” da vendor e un “pelo” da addetti ai lavori?

    PS: ‘sta cosa della risposta alla domanda matematica mi sembra una ..zz..ata!
    Sarà l’ora ma l’ho sbagliata 3 volte

  • marmottachesbotta
    di marmottachesbotta | 05/06/2008 17:25

    @minoilrosso: Non mi sembra di fare un discorso unilaterale solo perché chiedo a chi commenta di iscriversi (in fondo é buona norma presentarsi!) A volte lo spam riesce ad eludere i meccanismi automatici, ci sono diversi metodi che usano gli spammer per eludere i captcha, per esempio! E’ una questione di scelta personale, ma per me i blog sono blog indipendentemente dalla modalità di inserimento dei commenti. In fondo anche su questo stiamo scrivendo perché siamo iscritti! ;)

  • Nikita82
    di Nikita82 | 07/06/2008 16:14

    Effettivamente sono un po’ da addetti ai lavori, ma dato che lo sono, mi interessa!! Perdonate l’egoismo…ritengo cmq i corporate blog un buon metodo per la marca di avvicinarsi realmente all’utente. Credo però, come dice la stessa Bertoli, che richieda da parte dell’azienda un impegno non banale, anzi….e la possibilità che tutto vada storto è sempre in agguato…

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

giovedì 22 giugno 2017 20:34

  • Archivi