Mondo Vodafone » Prodotti & Servizi

Oltre la TV, il telefonino

Agli appassionati di fiction, telefilm e serie tv non è sicuramente sfuggita la novità più interessante nel panorama italiano di queste settimane: “L’ospite perfetto – Room4You“, la nuova serie partita il 4 agosto, prodotta da Fidia Film con Giulio Berrutti e Jacopo Cullin e Giorgia Surina (che abbiamo incontrato insieme a Matteo Maffucci in un backstage qui sul nostro blog). Essenzialmente, la novità rappresentata da Room4You è che si tratta della prima fiction italiana realizzata esclusivamente per i telefonini. Soltanto in un secondo momento le puntate saranno disponibili su internet e, infine, trasmesse dalla “classica” televisione.

Per questi motivi, “L’ospite perfetto” è stata subito ribattezzata come la prima “fiction mobile” d’Italia. Infatti, il formato di Room4You è pensato su misura per i cellulari: si tratta di 30 puntate di circa 3 minuti e mezzo l’una. Insomma, una serie “mordi e fuggi”, piacevole come un gelato d’estate, da scaricare sul telefonino e gustare sul posto, magari in compagnia. E credo che molti di voi lo abbiano già fatto… o no?

“L’ospite perfetto” prosegue così la strada già aperta da produzioni come il ”QuasiTG” di Rocco Tanica: un percorso che supera il concetto di TV nel telefonino, per parlare finalmente di TV per il telefonino. Ovvero, di prodotti ancora “televisivi”, ma pensati e realizzati esclusivamente per i cellulari. Del resto, l’alchimia fra internet, diffusione di tecnologie audio/video a basso costo e telefonia mobile, ha stravolto in pochi anni tutto il mondo della produzione artistica: musica, fotografia, cinema. Ed era logico che prima o poi anche alla TV toccasse fare i conti con il futuro.
Proviamo allora a immaginare quella che sarà la TV dei telefonini.

Il formato dei programmi, innanzitutto, sarà definitivamente costruito su contenuti sempre più brevi - ma sarebbe meglio dire “concentrati”. E già, perchè se è vero che dedichiamo sempre meno tempo e attenzione ai nostri consumi mediatici, è anche vero che da quello che vediamo, vogliamo il massimo. E allora, che tre minuti siano, ma indimenticabili.

Dimentichiamoci poi il vecchio concetto di “palinsesto”, con i programmi che vanno in onda ad orari prestabiliti: la nuova TV sarà fatta esclusivamente di contenuti on-demand. E in fondo è giusto così: trattandosi di TV mobile, dovrà essere lei a seguire noi, e non più il contrario.

Veniamo poi ai requisiti “tecnici” di regia e di produzione: ovviamente non ci sono mai limiti alla fantasia, ma è prevedibile che buona parte dei contenuti verranno realizzati all’insegna della semplicità assoluta: del resto, si tratta appunto di una TV dal consumo veloce. E va anche detto che gli schermi dei telefonini non sono esattamente creati per gustarsi un kolossal hollywoodiano. Dunque, ampio spazio alle narrazioni brevi, magari anche a “camera fissa”, e incentrate quasi esclusivamente sulla forza dei dialoghi. Tutto questo per la gioia dei produttori, che potranno così confezionare contenuti low cost, e in tempi brevissimi.

E qui arriviamo al punto più importante, quello che ci coinvolge direttamente come “telefonospettatori”: la possibilità di realizzare i programmi della nuova TV. E’ una possibilità che su internet ha portato a risultati rivoluzionari: senza scomodare Youtube, basta pensare alle migliaia di webTV che hanno invaso la rete negli ultimi anni. La domanda allora è: la TV dei telefonini sarà una TV interattiva, aperta ai contenuti degli utenti? La sfida, in fondo, è tutta qui.
E voi, che futuro prevedete per la nuova TV?

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato venerdì 05/09/08 alle ore 11:00 e classificato in Mondo Vodafone » Prodotti & Servizi . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 26 marzo 2017 16:51

  • Archivi