Mobile & Tech » Hi-Tech

Ologrammi in tempo reale. La realtà supera la fantascienza.

All’improvviso vi compare una figura traslucida, che comincia a parlarvi. Vi avvicinate, cercate di toccarla, ma vi accorgete che potete trapassarla con la mano: non è solida. Già, perché quello che vedete è un ologramma del vostro interlocutore.

Fantascienza? Nossignore: i ricercatori del College of Optical Scienze dell’Arizona sono pronti a contraddirvi coi fatti. Un team di ricerca guidato da Nasser Peyghambarian ha messo a punto un innovativo sistema di “telepresenza olografica”, che permette la visione in tempo reale di immagini 3D in movimento senza alcun bisogno di occhialini speciali.

L’esperimento parte dalla registrazione stereografica di immagini attraverso ben 16 fotocamere poste intorno al soggetto (più camere ci sono, migliore sarà la risoluzione). Il videomessaggio raccolto dalle fotocamere viene codificato in un raggio laser che – intersecandosi con un altro laser guida – produce un Hogel (holographic pixel, ossia la versione tridimensionale del caro, vecchio pixel).

Lo schermo che riproduce questo segnale è l’aspetto più importante del progetto. Grande 10 pollici, è stato realizzato con un nuovo materiale plastico foto rifrattivo, in grado di rinnovare l’ologramma ogni due secondi: è così veloce, dunque, da permettere un refresh quasi in tempo reale.

Confusi? Io sì: personalmente, queste spiegazioni (se possono essere ritenute tali) mi ricordano Sheldon Cooper e Leonard Nimoy – i celebri protagonisti di Big Bang Theory – intenti a darsi battaglia a suon di fisica quantistica.

Aspetti tecnologici a parte, i campi di applicazione pratica per questa scoperta sono molteplici. I più immediati (e sicuramente redditizi) sarebbero i videogames e il cinema. Ma il video-ologramma potrebbe essere implementato nel campo della telemedicina. Ne è convinto il responsabile del progetto, Nasser Peyghambarian, che ipotizza “chirurghi in diversi luoghi che osservano in tre dimensioni e in tempo reale un intervento offrendo consulenza sulla migliore procedura da utilizzare”.

Ebbene sì. Questa non è più fantascienza, ma realtà, e forse tra qualche anno tutti potranno disporne. Io, per esempio, potrei convincere mia madre che non sono affatto dimagrito da quando vivo lontano da casa (modificherei le immagini perché tutto sommato ha ragione).

 

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato sabato 06/11/10 alle ore 18:00 e classificato in Mobile & Tech » Hi-Tech . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

lunedì 21 agosto 2017 02:37

  • Archivi