Web & Social » Social Media

Quando le idee fanno risparmiare

“Ma perché questa cosa nessuno l’ha ancora inventata?”; “Com’è possibile che a questo servizio non abbiano mai pensato?”… dite la verità: di sicuro avete già pronunciato una frase del genere, sentendovi geniali grazie a un’illuminazione fulminante. E di sicuro vi siete detti, almeno una volta, “Questa trovata dovrei brevettarla”. Chi di voi, insomma, non ha mai avuto – o pensato di avere – un’idea brillante su come migliorare il mondo? Al di là della momentanea soddisfazione personale, però, di solito queste trovate geniali  vengono messe da parte senza diventare realtà o progetti concreti.

Ma girovagando in rete ho scoperto una cosa. Esiste un’iniziativa internazionale, promossa da Innovation Festival, Too Lazy To Do It e Mifaccioimpresa, ideata appositamente per questo genere di situazioni: si chiama Ideas ON Awards. Si tratta di una rassegna – nata in collaborazione con Startupbusiness.it, Prestiamoci e con il media partner Focus – che mette in mostra le migliori idee imprenditoriali in alcuni dei settori più “chiacchierati” del momento: ambiente, design, salute, moda e, ovviamente, tecnologia digitale. L’obiettivo è premiare i progetti interessanti della gente comune, dando l’opportunità al vincitore di trasformare la famosa “idea geniale” in business.

L’edizione 2010, neanche a dirlo, è stata vinta da un progetto riguardante il mondo del web, coi suoi orizzonti sempre più larghi. Il primo premio è andato, infatti, a due giovani intraprendenti che hanno creato un sito di scambi. Niente paura: non si tratta di un sito che incoraggia pratiche ambigue, tutt’altro. Piuttosto è un servizio web strutturato come una banca del tempo online, dove, più o meno come accadeva col baratto, si possono mettere a disposizione della community le proprie capacità. E il tutto in maniera assolutamente low-cost.

L’idea dei due giovani imprenditori (come spiegato anche sulla pagina Facebook) è nata dalla volontà di creare un piccolo mercato composto da utenti 2.0, disponibili a offrire servizi a cifre molto contenute: 5, 25 o 50 euro al massimo. Il sito conta già più di mille iscritti, tant’è vero che l’inatteso successo di visite ha inizialmente messo ko il sito ufficiale, che ha dovuto aggiornare la piattaforma per reggere il volume di traffico.
In questa bacheca virtuale è possibile affiggere i propri annunci e leggere quelli degli altri. E ci si trova veramente di tutto. Divisi per sezioni, si possono offrire o ricercare servizi legali, traduzioni, assistenza tecnica, lavoretti di artigianato, doposcuola, impaginazione di testi e tesi, creazione di video, ma anche invio di ricette, make-up, scrittura di lettere su commissione e via così.

Servizi utili offerti a basso costo, ideali per guadagnare, o risparmiare, qualche soldo e – perché no? – per introdurre la new generation, cresciuta online, al mondo del lavoro.
Certo, alcune proposte rientrano nella categoria delle offerte stravaganti e improbabili, ma principalmente il servizio è serissimo e molto apprezzato dal popolo del web, che ha risposto con grande entusiasmo. I pagamenti, anche se davvero ridotti come cifre, vengono effettuati tramite il sistema PayPal e chiunque può iscriversi in modo gratuito. Inoltre le pagine dei social network più usati permettono di ricevere continui aggiornamenti sulle offerte e le news.
La social life continua a invadere aspetti della vita quotidiana… Cosa consigliare quindi agli utenti se non di approfittarne? Allora, come recita la homepage del sito, fatevi avanti. Voi cosa siete disposti a fare per cinque euro?

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 30/12/10 alle ore 18:00 e classificato in Web & Social » Social Media . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 25 aprile 2017 20:22

  • Archivi