Web & Social » Novità dal Web

Google punta a migliorare la sua matrice social

Da pochi giorni sono online due novità importanti nel mondo di Google (che poi molte volte finisce per combaciare con la rete stessa): la nuova funzione +1 e Google Guru. Cerchiamo di spiegare cosa sono e come funzionano.

+1 +Social

Da mercoledì, su Google.com è comparso un nuovo riquadro con il simbolo +1. Questo nuovo tool, a disposizione degli utenti di Big G (chiunque abbia un account Gmail o Google Reader lo è) permette di valutare il risultato della ricerca. Cliccando sul tasto – non ancora disponibile in Italia, ma state certi che arriverà a breve – avrete la possibilità di “flaggare” le pagine e di conseguenza i siti, che vi sono sembrati più completi e utili alla ricerca effettuata.

Lo scopo di Google, è sicuramente quello di rendere la fruizione e la ricerca di contenuti più social – avvicinandosi al modello di Facebook e Twitter –  che permettono sulla bacheca/timeline di “sharare” e consigliare notizie dalla rete. Diciamo che il +1 può essere letto come una traduzione del “Like” di Facebook o il “Favorites” di Twitter: un “timbro di approvazione pubblica”.  Quando vi troverete ad effettuare un ricerca, accanto ai link dei risultati, vi comparirà il numero dei vostri contatti online che hanno consigliato la visione di quel sito. Lo strumento, verrà messo a disposizione anche di chi le notizie le produce, inserendo il +1 nella button list utile a condividere la pagina sugli account personali. L’intento di questa nuova “operazione sociale” di Google è quello di sopperire al nuovo modello di condivisione che i social network stanno imponendo. Quante volte vi è capitato di accedere ad un sito direttamente dalla vostra bacheca di Facebook? Senza dover cercare la notizia su Google? La risposta a questa domanda spiega la creazione di questo nuovo tool.

Il Guru di Google

Vi basterà avere un account Gmail (o Google Talks) e inserire nei vostri contatti della Chat l’account guru@googlelabs.com. Il guru di Google (per adesso conosce solo la lingua inglese ma è un tipo che apprende facilmente) risponderà alle vostre domande su diverse parole chiave come “score”, “weather”, “define”, “translate”, “web”.

Per esempio, potrete conoscere il meteo della vostra città digitando: “weather Milan” (provare per chiedere). La “query” web invece, effettuerà la classica ricerca sul motore di ricerca direttamente dalla chat. Guru, che non è altro che un bot, è ancora in fase sperimentale, ma siamo sicuri che le menti del Lab di Mountain View non ci metteranno molto a renderlo uno strumento affidabile e utile alle vostre ricerche.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato sabato 02/04/11 alle ore 17:00 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 24 ottobre 2017 02:36

  • Archivi