Mondo Vodafone » inFamiglia

Quel telefonino proprio non lo volevo!

Il primo cellulare che ho posseduto, me lo ha regalato mio marito quando ero al termine della mia prima gravidanza. Era il febbraio del 1997 e in quella data ho fatto con lui credo la più grande litigata che la nostra vita matrimoniale ricordi.

Era uno di quei tozzi e pesanti apparecchi neri del quale sentivo con certezza di non aver alcun bisogno. E infatti non ne avevo: a quei tempi tutti noi sapevamo benissimo vivere senza sapere dove eravamo, se non a grandi linee e senza preoccuparci troppo per un ritardo, che può sempre capitare.

Oggi – 14 anni dopo – leggo questa ricerca di BabyCentre, un portale dedicato alla gravidanza e alle mamme che in America raggiunge più di dieci milioni di donne al mese. E’ uno studio condotto su un campione di 5.000 mamme sull’uso del telefono cellulare e degli smartphone, che rivela, tra le altre cose, alcune in particolare, che mi hanno colpito.

Negli ultimi due anni l’adozione di smartphone da parte delle mamme è cresciuto del 64%. Col device andiamo anche a dormire: lo mettiamo sul comodino, è l’ultima cosa che guardiamo la sera e la prima la mattina. Sembrerebbe che questa pratica ci faccia sentire “mamme migliori”. Soprattutto, si intuisce, perchè è compagno fedele dell’esercizio della disciplina del multitasking (disciplina in cui dai tempi dei tempi noi femmine siamo specializzate, ma adesso che qualcuno ha razionalizzato dandole un nome, ci sentiamo tutte più sicure).

Il 53% dice che l’acquisto di uno smartphone è stata la diretta conseguenza del diventare mamma.

L’uso più frequente che se ne fa è legato all’utilizzo della videocamera (che immortala il pargoletto arrivato), alle App - il 25% delle quali sono scaricate per far giocare i figli … e poi noi ci lamentiamo che stanno troppo sui videogiochi… ;) – e, naturalmente … allo shopping! Apprezziamo molto il nostro telefono per comparare e scegliere i prodotti (lo fa il 62% delle madri), anche mentre siamo nel negozio dove stiamo per acquistare e specialmente se il negoziante è tanto capace di informarci delle sue offerte speciali mentre varchiamo la soglia.

Mediamente le mamme trascorrono il 37% del loro tempo con il loro smartphone (il doppio che con la televisione… E no, la ricerca non specifica la percentuale passata col marito). Sembra che e-mail e SMS ci semplifichino la vita e sembra anche che noi mamme abbiamo il 284% di probabilità in più, rispetto ad un adulto medio, di usare entrambi per comunicare con gli amici, invece che chiamarli al telefono.

Questo dato mi stava cominciando a scandalizzare, mentre leggevo, ma ho dovuto ricacciare il fervore quando mi è venuto in mente che, non più tardi di sabato scorso, dovendo di corsa uscire per accompagnare Marta a cavallo (e avendo appena finito di mangiare in fretta una cosa cucinata al volo dopo la visita all’Ikea) ho urlato a mio marito: “la lista della spesa, mandamela via mail!”

E non potrò mai dimenticarmi la gratitudine immensa verso quella rappresentante di classe che mandava SMS a tutte le mamme, la mattina presto, ricordando che l’indomani c’era la gita ed era previsto il pranzo al sacco.

La ricerca si conclude sottolineando come questi dati decisamente positivi aprano “infinite possibilità ai marketer” (che è una bruttissima parola per dire “a chi vuole usare questo strumento che è tanto utile per influenzarci all’acquisto”).

Come noi mamme siamo diventate uno dei target più appetitosi di questa era e come questo ci abbia cambiate, è un tema che merita tutto un altro post. Per il momento, non mi resta che alzarmi dal tavolo e andare da mio marito a chiedergli scusa. Dopo tanti anni, lo vedo che aveva ragione lui.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato mercoledì 13/04/11 alle ore 15:00 e classificato in Mondo Vodafone » inFamiglia . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

mercoledì 13 dicembre 2017 13:53

  • Archivi