Mobile & Tech » Apps & Games

Un passo nello spazio a tempo di web

Un paio di giorni fa – qualcuno l’avrà notato, ascoltando la notizia alla tv o magari vedendo il doodle dedicato di Google –si è celebrato il 50° anniversario del primo viaggio nello spazio. Era il 12 aprile 1961, infatti, quando Yuri Gagarin si avventurò per la prima volta nella storia dell’umanità nell’ignoto spazio al di là della superficie terrestre, con la navicella Vostok 1. Per tutti gli appassionati di spazio, aeronautica e astronomia abbiamo pensato di raccogliere qua e là alcune tra le migliori applicazioni e i migliori giochi sul tema. Cominciamo con Orbiter, un vero e proprio simulatore di volo aerospaziale che vi consente di pilotare uno Space Shuttle – riprodotto fedelmente – da Cape Canaveral…verso l’infinito e oltre. Gira su Microsoft Windows e basta scaricarlo in maniera gratuita e installarlo sul pc, per partire in missione su un’astronave. Molto dettagliato e realistico, replica quasi fedelmente le dinamiche del volo spaziale, compresi consumi e durata delle missioni. Realismo sì, ma anche fantasia: le astronavi sono avvenieristiche e vi permettono di raggiungere pianeti lontanissimi e inesplorati. Un po’ meno complesso e sofisticato, ma altrettanto divertente, gratuito e “spaziale” è Oolite, simulazione di missioni, in 3D, per scoprire lo spazio e giocare a guerre stellari. E se lo spazio lo si vuole osservare, ma solo da “turisti”, si può salire virtualmente sulla Stazione Spaziale Internazionale, riprodotta in maniera realistica e 3D dalla NASA per permettere un tour virtuale completo. E per concludere questa piccola panoramica ultraterrestre, ci mettiamo dentro anche un social network, Gowalla. Il social di geolocalizzazione, infatti, in collaborazione con la Nasa, ha creato “Alla ricerca delle rocce lunari”, una caccia al tesoro sulla luna, che permette di guadagnare rocce lunari, tutte spaziali e shuttle, visitando le esposizioni di sassi lunari presso le varie location NASA, registrandosi presso i centri per i visitatori dell’agenzia spaziale americana e in oltre 400 musei, acquari e organizzazioni appartenenti alla Nasa’s Museum Alliance. E quando l’utente raccoglie almeno tre di questi oggetti, ha diritto allo speciale timbro Nasa sul suo passaporto Gowalla.

Allora, buona navigazione…galattica!

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 14/04/11 alle ore 09:00 e classificato in Mobile & Tech » Apps & Games . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Articoli correlati

Nessun articolo correlato.

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 17 dicembre 2017 05:25

  • Archivi