Mobile & Tech » Apps & Games

Un’app-album per Björk: la tecnologia mobile invade il mondo della musica

Non si può rimanere indifferenti agli sviluppi della tecnologia e ai cambiamenti che questi apportano nel modo di vivere e di interagire di ogni essere umano.

Così anche il mondo della musica – lo abbiamo già visto – non può ignorare le modalità, ogni giorno in evoluzione, attraverso le quali gli utenti del mercato musicale passano il loro tempo libero in quantità sempre maggiore.

Esempio calzante di questa tendenza è Björk. La famosa cantante islandese ha recentemente presentato il suo nuovo progetto musicale in concerto a Manchester. Biophilia, questo il nome del nuovo album in uscita a settembre, integra scienza, tecnologia, mobile, arte e musica in un mix unico nel suo genere. Al di là della particolarità dello spettacolo dal vivo, che crea un’atmosfera surreale e fantascientifica, la vera novità del prodotto discografico è rappresentata dal fatto che le canzoni saranno rilasciate – oltre che nel consueto formato cd e audio – su iTunes, come apps, per essere vendute come moduli di un’applicazione più ampia per l’intero album per iPad e iPhone.

In pratica si tratta del primo “app-album”, un album concepito proprio per i fruitori via mobile.
A ogni canzone sarà associata una diversa app, sviluppata appositamente per espandere concettualmente i temi dei brani.

“L’applicazione infatti visualizza l’album come una galassia, e ogni canzone come una costellazione. Per esempio, la bobina di Tesla che viene accesa sul palco durante il live per la canzone Thunderbolt, trova il suo equivalente digitale di una applicazione che permette agli utenti di emettere suoni e disegnare fulmini o vortici o punti o poligoni con un touch o muovendo il device.

Queste apps musicali, oltre che provviste di grafica particolare conterranno il testo del brano, la notazione musicale, escursioni ludiche attraverso la musica, visual che riproducono fenomeni scientifici, curiosità e molto altro ancora. L’ascoltatore potrà sentire la canzone ma anche “vederla”, “giocarci”, suonarla e modificarla a proprio piacimento.

L’esperimento, che gioca sull’interattività e sull’esperienza emozionale, vuole dar vita a un nuovo modo di usufruire della musica. Sicuramente non resterà un esempio isolato!

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato sabato 09/07/11 alle ore 09:00 e classificato in Mobile & Tech » Apps & Games . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 21 ottobre 2017 06:51

  • Archivi