Mondo Vodafone » inFamiglia

Ricicla i tuoi giocattoli sul web

C’è un monento nella vita di una mamma pieno di malinconia (tanta) e insieme di sollievo. È quando i giocattoli scompaiono dalla casa.

La prima volta che l’ho vissuto, Marta si apprestava a cominciare la scuola media. Femmina e sorella di due gemelli scalmanati tre anni più giovani di lei, ci era sembrato di farle giustizia decidendo di dividere in due, con un muro, il salotto e crearle uno spazio che, sebbene piccolo, fosse solo suo.

La sua cameretta, un piccolo traguardo della sua incipiente adolescenza.

Il trasloco dei suoi beni dalla stanza dei fratelli è stato come tutti i traslochi: cianfrusaglie che uscivano da ogni interstizio. Tutte, ovviamente, importantissime.

Quadernetti con perline, senza perline, penne di ogni gradazione di rosa possibile (accumulate nel periodo in cui quello è l’unico colore che si possa prendere in considerazione), braccialetti, collanine, disegni, biglietti, trucchi appiccicosi in confezioni a forma di farfalla. Tutto veniva meticolosamente trasbordato oltre il corridoio, accarezzato e rimesso in ordine sugli scaffali.

Quando sembrava avessimo finito, la stanza era spoglia, qualcosa non quadrava.
“Marta, i giocattoli! Dobbiamo ancora fare i giocattoli!!”, sussurro io con sconforto, impolverata e sudaticcia.
“Umhhpf..”, fa lei con le spallucce
“Come Umhhpf?…”
Silenzio.
“Ma neanche Elena?” Per Elena intendo, la bambola, la culla, la cassetta con tutti i vestitini, quella che ti ha dipinto di ROSA il nonno, disegnando una grande E con la pittura d’argento, e la copertina (ROSA) fatta a maglia dalla nonna, quella Elena inseparabile.
“Mamma! Non gioco più con le bambole!”
“Ah, certo, scusa…”. Ma come, da quando?
“Ok, ok, e i peluche?”, aggiungo spaesata.
“Quelli si, mamma, li mettiamo sulla mensola”.

Così la cameretta povera ha cominciato a vivere con mia figlia e piano piano si è arricchita di foto appiccicate al muro, di poster dell’alzatrice di pallavolo campionessa cinese, di massime filosofiche spicciole sull’amicizia scritte su grandi fogli con arzigogoli tutti intorno e di immagini di cavalli.

Nel corridoio giacevano libri di Pingu, una comunità di Barbie degna di un villaggio hawaiano, alcuni fidanzati muscolosi delle di cui sopra, vari pentolini, diverse gonne usate ai tempi in cui lei era una principessa, pennarelli a forma di animali e vari altri accessori con i quali ero stata costretta a cimentarmi per anni e che ora ZAC, finito tutto: non si gioca più, mamma.

Vabbé. Non è che  ci avessi mai preso un gran gusto a cavalcare destrieri immaginari avvolta in un asciugamano azzurro per salvarla dalla torre o a vestire e rivestire quelle Barbie, sacramentando col pollice che si impigliava sempre nelle maniche troppo strette, però…

Abbiamo portato tutto all’asilo del quartiere.

Lo scorso sabato, al Momcamp, ho scoperto queste due iniziative, che ai tempi non esistevano, ma che mi sono piaciute molto.

Reoose è un’invenzione di una mamma 2.0. È uno store dove puoi mettere in mostra quello che non ti serve più e scambiarlo con qualcosa che ti serve veramente. E se non c’è qualcosa di cui hai bisogno in cambio, puoi donare le tue cose a una delle tante Onlus partner del portale.

C’è anche Riciklo dove metti i tuoi oggetti in circolo in una vetrina dove puoi vendere, regalare, barattare.

Entrambi sono progetti sensati, utili, ispirati alla filosofia dell’utilità, del risparmio, dell’attenzione all’ambiente, della partecipazione allargata e della solidarietà.

Senza contare il beneficio psicologico del decluttering (dall’inglese clutter, disordine): sbarazzarsi degli oggetti inutili, dell’ingombro superfluo che genera confusione e soffoca lo spazio vitale.

Perché, come dicevo all’inizio, la malinconia di separarsi da oggetti che abbiamo investito di ricordi e significati, si accompagna anche al sollievo di sentirsi più leggeri.

lavale3 è uno degli esperti di inFamiglia. Scopri cos’è inFamiglia e aiutaci ad arricchirlo.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato venerdì 30/09/11 alle ore 15:00 e classificato in Mondo Vodafone » inFamiglia . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 25 aprile 2017 14:20

  • Archivi