Mondo Vodafone » inFamiglia

Dalla tv a Internet: produrre valore nel tempo libero dei giovani di oggi

Nel giorno medio un giovane adulto su due va online solo per divertirsi (il 53% della coorte 18-29 anni), per passare il tempo. Come scrive l’Huffington Post: “questo dovrebbe spiegare tutti quei video con i gattini”.

Questo il risultato contenuto nella ricerca Pew Internet The internet as a diversion and destination che mostra l’uso del web per l’intrattenimento puro, non finalizzato. La media degli adulti è il 34% e il dato sale vertiginosamente se si passa dalla quotidianità alla fruizione occasionale: il web entra a tutti gli effetti nella dieta dell’intrattenimento mediale e non solo. Il concetto di “divertimento” non è stato definito nelle interviste, quindi per alcuni leggere i blog può significare passare il tempo con il gossip per altri vuol dire fare ricerca e informarsi.

Erano il 16% nel 2000 i giovani che si affacciavano alla Rete senza particolari obiettivi. Poi la crescita di potenza e della possibilità di connessione 24/24 unitamente alla diffusione di luoghi online per l’ascolto musicale, il gioco, le relazioni sociali eccetera hanno creato un ambiente capace di coniugare attese generaliste (come quando accendi la televisione pensando “Tanto qualcosa trovo da vedere!”) e interessi particolaristici (la possibilità di trovare la dimensione di intrattenimento che si vuole nel momento in cui si ha tempo libero).

La connessione tra mutamento dell’ambiente digitale e persone che cercano divertimento online è stretta:

Se hanno la banda larga, se sono consumatori di video online, se usano social media di ogni tipo – in particolare i siti di social networking – hanno più probabilità di altri di andare online per passare il tempo.

In pratica: prima guardavano la televisione adesso “guardano” Internet. Questo però non significa che le persone “perdano tempo” online, non è questo il senso che i dati ci raccontano. “Guardare Internet” significa che ci troviamo di fronte a un mutamento sia delle nostre pratiche legate al mondo Internet che di quello stesso mondo. Ci confrontiamo con una realtà che è sempre di più un luogo che frequentiamo sul quale ci affacciamo per incontrare gli amici in uno spazio semi pubblico come Facebook oppure per guardare in privato qualche video tra quelli più visti su YouTube o, ancora, per entrare in un sito di gaming e lasciarci prendere da qualche gioco in flash o dal poker online ma anche per informarci circa la realtà che ci circonda su siti e blog.

Come scrive Derek Thompson per The Atlantic:

Internet è un serbatoio in rapida crescita di attenzione per il tempo libero estremamente conveniente. Gran parte del divertimento di Internet è gratuito (o almeno, non vi è alcun costo aggiuntivo una volta che hai pagato o ti sei garantito una connessione), ma genera valore reale. Ci consente di risparmiare tempo. E offre ricompense vere.

Non siamo quindi di fronte a un modo di “perdere tempo” ma di produrre valore nel nostro tempo libero.

gboccia è uno degli esperti di inFamiglia. Scopri cos’è inFamiglia e aiutaci ad arricchirlo.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato venerdì 09/12/11 alle ore 15:00 e classificato in Mondo Vodafone » inFamiglia . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 25 marzo 2017 10:50

  • Archivi