Mondo Vodafone » inFamiglia

Sono finiti i giorni di Barbie e Action Man?

Non ho mai avuto ideologie particolari sui giochi: nessuna repulsione educativa per le pistole di plastica (tanto un maschio prenderà un cucchiaio di legno in mancanza della cosa vera e fingerà di avere una spada per trafiggere anche la sorellina), nessun imbarazzo a giocare al dottore o alla parrucchiera (anzi, farmi spazzolare i capelli dalle manine di mia figlia è sempre stato un toccasana della nostra relazione: lei si distraeva e smetteva di chiedere le mie attenzioni, io mi rilassavo con le sue carezze sulla testa).

Però, la Barbie no. Da adulta con la Barbie ho sempre avuto un rapporto molto conflittuale. Dal punto di vista pratico non ho mai sopportato vestirla e rivestirla per mia figlia, con quel pollice di plastica appuntito che si incastra sempre nell’orlo malfatto delle maniche troppo strette (che qualcuno glielo dica, al fabbricante di Barbie, che quello è un bug serio nel processo ludico). Da un punto di vista femminile, quell’immagine di bionda splendida con lunghe gambe e seno marmoreo mi ha sempre infastidito (chiaramente per invidia). E la serie di accessori con cui la bambolina si accompagna, dalla 500 sgargiante, alla piscina con Ken, agli amenicoli per capelli mi hanno sempre trasmesso un’idea di vacua superficialità dalla quale volevo ben tenere lontana mia figlia.

Niente Barbie per la mia bambina“, ecco il motto che avevo fatto mio e che mi faceva sentire una gran madre, tutta d’un pezzo, una che già poneva le basi per difendere la propria creatura dall’anoressia.

Che sia la Barbie o che sia qualsiasi altro gioco su cui noi genitori ci impuntiamo per il no c’è sempre l’amica di turno più sgamata, magari già al secondo figlio, che rovina tutte le tue favolose impostazioni educative e guardandoti con ironia (magari facendoti anche sentire un po’ eccessiva – quale sei, diciamolo) consegna ai tuoi figli l’oggetto maledetto, avvolto in una bella carta scintillante. Da quel punto in poi i tuoi figli adoreranno l’amica in questione per sempre e tu ti adeguerai e ti accorgerai che poi non è così male, che i tuoi bambini sono gli stessi di un minuto prima. Solo con un gioco in più, che tu dovrai imparare a giocare e dovrai moderare.

L’amica o, più spesso, il parente (nonna o zio, in genere) che consegna a tuo figlio il primo videogame o il primo pezzo di tecnologia ludica, segna una svolta. Da lì in poi sai che tuo figlio ha abbracciato un nuovo mondo e che, come per le ciliegie, una tira l’altra e ne vuoi sempre ancora un po’. Perché le ciliegie sono buone tanto quanto sono divertenti i videogame.

Una recente ricerca anglosassone condotta da uSwitch.com - servizio super partes e online che permette il confronto tra varie offerte di telefonia, assicurazioni, gas eccetera – racconta come i nostri figli siano particolarmente inclini a desiderare l’hi-tech: più di un quarto (26%) dei bambini tra i 5 e i 7 anni e la metà (51%) tra gli 8 e i 10 pare abbia chiesto, quest’anno, un prodotto tecnologico a Babbo Natale.

Lo hanno pure voluto di marca prestigiosa (d’altronde, a chi piacevano quelle imitazioni di Barbie con la plastica un po’ trasparente e le braccia che quando le giravi si piegavano alla spalla?), mettendo in crisi i genitori strozzati dall’economia poco florida.

Questo Natale ci è sembrato che il costo della tecnologia fosse eccessivo e che il loro desiderio elettronico antiestetico, irreale e smanioso? Forse. Ma anche le Barbie costano un occhio, sono irreali e certi vestiti da sera che le accompagnano decisamente sopra le righe.

Io, a bilanciare Barbie e videogame, sotto l’albero ho messo anche un libro da leggere, le istruzioni per fare aeroplanini di carta, un gioco per ricostruire la preistoria.
Per scoprire che i figli sanno giocare e inventare con tutto, specialmente se anche noi ci sdraiamo con loro sul tappeto.

lavale3 è uno degli esperti di inFamiglia. Scopri cos’è inFamiglia e aiutaci ad arricchirlo.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 26/12/11 alle ore 15:00 e classificato in Mondo Vodafone » inFamiglia . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

giovedì 22 giugno 2017 16:24

  • Archivi