Web & Social » Novità dal Web

Il file-sharing? In Svezia è diventato una religione

Da qualche tempo a questa parte, il file-sharing è una religione – nel senso letterale del termine. Dal 2010, infatti, un gruppo di affezionati sta tentando insistentemente di vedere riconosciuta in Svezia la cosiddetta Church of Kopimism come chiesa ufficiale. E, dopo un paio di rifiuti e di richieste per ulteriori informazioni, hanno avuto successo. La Missionary Church of Kopimism è oggi una realtà riconosciuta dalle autorità.

I simboli sacri? CTRL+C e CTRL+V (non è uno scherzo). Il credo? I kopisti – se questo è il termine corretto – credono nella copia delle informazioni, e invitano chiunque abbia una connessione Internet a farlo. Naturalmente, chiunque condivida questo “credo” è incoraggiato a diventare un adepto e, che ci crediate o meno, negli ultimi sei mesi il successo di questa chiesa è cresciuto notevolmente, passando da 1000 a ben 3000 adepti. Che sperano, naturalmente, che lo stato di chiesa ufficiale possa in qualche modo modificare la percezione del file-sharing nell’opinione pubblica e (soprattutto) nelle autorità; le quali, inutile spiegarlo, generalmente considerano il file-sharing sinonimo di pirateria e di violazione del diritto d’autore.

Purtroppo per i kopisti, l’appartenenza alla religione non tutelerà contro le conseguenze legali della violazione del diritto d’autore. Merita comunque almeno una citazione l’ideatore di questa colpo di genio, uno studente di filosofia di nome Isak Gerson.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 09/01/12 alle ore 10:30 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

venerdì 31 marzo 2017 00:44

  • Archivi