Mondo Vodafone » inFamiglia

Buoni propositi di inizio anno: fai vedere a tuo figlio cosa Facebook sa di lui

Nei buoni propositi per l’anno nuovo potremmo mettere questo: “cominciare ad avere un po’ più di consapevolezza sui social network”. Fa impressione, infatti, sapere che su Facebook vengono registrate e memorizzate tutte le nostre minime azioni. Anche quelle che cancelliamo. Dagli status sbagliati alla georeferenziazione dei messaggi, passando per i rapporti che costruiamo ai tag che mettiamo.

E c’è un racconto che possiamo fare ai nostri figli per spiegar loro questo. Quello di uno studente austriaco di 24 anni, Max Schrems, che pochi mesi fa ha richiesto e ottenuto da Facebook – grazie alla normativa europea sulla privacy –il “dossier digitale” che l’azienda possiede su di lui: 1.200 pagine in PDF che contengono i suoi tre anni di conversazioni, le foto caricate e quelle in cui è stato taggato, i messaggi privati, i profili che segue e i like sparsi tra le pagine preferite, i poke fatti e ricevuti e le applicazioni usate.

Leggendo con attenzione le pagine ha trovato una serie di presunte irregolarità che ha denunciato al garante dei dati personali. Si va dalla raccolta di informazioni degli utenti a loro insaputa al consenso della privacy strutturato in modo irregolare, passando per il riconoscimento facciale degli utenti (che Facebook ha introdotto senza consenso) fino all’impossibilità di cancellarsi dal social network che, quando decidete di chiudere il profilo, lo oscura conservando tutti i vostri dati. Tre mesi di lavoro comune della commissione di garanzia e di Facebook sta producendo i primi risultati in termini di maggiore sicurezza e trasparenza sulle dinamiche di privacy.

Da questa azione è nato anche il progetto Europe vs Facebook che ha prodotto il video “Quello che Facebook sa di te”, che chiarisce bene la necessità di acquisire maggiore consapevolezza e che potete mostrare a vostro figlio.

Fra le cose che vi ripromettete di fare per il 2012 potreste aggiungere “mostrare a mio figlio cosa Facebook sa di lui”, facendogli usare lo strumento self-service sui dati personali – anche aiutato dalle istruzioni contenute in questo post.

Un pizzico di consapevolezza in più su come vivere in Rete è un buon modo di cominciare il nuovo anno.

gboccia è uno degli esperti di inFamiglia. Scopri cos’è inFamiglia e aiutaci ad arricchirlo.

 

Commenti (2)
Questo articolo è stato pubblicato mercoledì 11/01/12 alle ore 15:00 e classificato in Mondo Vodafone » inFamiglia . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.
News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 25 aprile 2017 20:26

  • Archivi