Mondo Vodafone » inFamiglia

L’importanza delle favole

Non dimenticherò mai quando ho avuto la fortuna di sentire dal vivo David Grossman parlare dell’importanza di raccontare fiabe ai nostri figli prima che si addormentino.

I bambini – diceva – non possono dare niente per scontato, neanche il giorno che sorge l’indomani (perché non hanno ancora gli elementi più semplici del sapere) ed è per questo che a loro la notte fa paura. I bambini non hanno parole a sufficienza per chiedere spiegazioni. Vivono in una condizione fluida, sospesi tra le aspettative degli altri intorno a loro (che sentono ma non capiscono) e le mille domande che si fanno e a cui noi non rispondiamo perché non ci immaginiamo neanche che possano farsele. Devono codificare continuamente quanto succede intorno senza avere nessun manuale d’istruzioni.

Per questo sono importanti le storie lette loro prima di addormentarsi, sono barche che traghettano. Dolcemente, rassicurano verso l’ignoto. In generale, il linguaggio simbolico e per immagini, più affine ai loro processi mentali, traghetta verso la vita.

Ho provato a volte a immaginare come potrebbero mai conciliarsi favole e tecnologia.
Vedo la tecnologia nel Nintendo, nella Wii, nei browser game e nelle App, ma non vedo ancora la favola, io vedo solo il gioco.

Per questo mi chiedo, com’è che la tecnologia potrebbe rendere una favola più favolosa? Com’è che l’interattività di un device potrebbe mai aggiungere qualcosa alla fantasia di un racconto?
Come racconteremo le fiabe della buonanotte ai nostri figli fra, chissà, 10 anni?

Il (mio) marito tecnologico che ho già descritto, questo weekend è arrivato a casa con l’iPad (ti pareva… anzi, mi chiedevo come mai ci mettesse così tanto a comprarlo…).
Per tirare su di morale nostra figlia Marta, dilaniata da un giorno intero a spaccarsi la testa sulle radici quadrate per una verifica di recupero che non può andare male, le ha scaricato Numberly, la nuova storia interattiva per iPad realizzata dalla Moonbot di William Joyce, character designer della Pixar.

E’ una storia sulle origini dell’alfabeto. Ambientata in un mondo dominato da numeri, narra le imprese di alcuni simpatici personaggi che decidono di stravolgere il sistema, trasformando i numeri in lettere. C’è un narratore e ci sono immagini che scorrono. Tu, mentre ascolti la storia, puoi, anzi devi, aiutare i paffuti numeri a forgiare le lettere partecipando ad alcuni giochi interattivi molto semplici (uno per ciascuna lettera dell’alfabeto). Questo crea attimi speciali per bambini direi intorno ai 5 anni (anche se sia Marta, che tutto il resto della famiglia li abbiamo fatti ridendo e con molto trasporto).
Dura in tutto circa 15 minuti deliziosi che mi hanno fatto pensare: ecco qui la prima fiaba del futuro (o forse solo il suo embrione?).

PS. Sul sito ufficiale ci sono tutti i video del backstage, bellissimi.

lavale3 è uno degli esperti di inFamiglia. Scopri cos’è inFamiglia e aiutaci ad arricchirlo

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 16/01/12 alle ore 15:00 e classificato in Mondo Vodafone » inFamiglia . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

giovedì 27 aprile 2017 05:16

  • Archivi