Web & Social » Novità dal Web

Legge SOPA: la rete annuncia lo sciopero

C’è chi già parla del più grande sciopero della storia di internet. Difficile prevederlo. Sicuramente l’iniziativa di protesta che in queste ore sta montando in rete contro la proposta di legge SOPA ha dello straordinario. Reddit, Mozilla, BoingBoing, TwitPic, Minecraft, KnowYourMeme, Destructoid, WordPress, Wikipedia sono solo alcune tra le centinaia di realtà che domani, 18 gennaio, oscureranno o inviteranno gli utenti ad oscurare i propri siti per 24 ore consecutive. Questa protesta “dal basso” anticipa la già annunciata (ma non confermata) “nuclear option“, ovvero il blackout quasi totale di internet promosso per il prossimo 23 gennaio da NetCoalition, la federazione all’interno della quale si sono uniti i colossi del web come Facebook, Google, eBay e Amazon.

Nel frattempo, anche il collettivo Anonymous ha annunciato la sua adesione allo sciopero del 18 gennaio, mentre in rete si diffondono nuovi strumenti por il boicottaggio del Sopa, come Boycott Sopa, una applicazione Android gratuita che permette di sapere se un prodotto è in qualche modo legato a uno degli 800 nomi che supportano il progetto di legge, a partire dalla lettura del suo codice a barre. Sul sito Sopastrike.com invece è possibile leggere la lista aggiornata dei siti aderenti alla protesta, e unirsi a quanti stanno facendo pressione sui colossi del web perché scendano “in piazza” insieme ai loro fratelli minori. Si aggiungono inoltre alla schiera degli aderenti alla protesta il Guardian, che riassume cos’è il SOPA in un cartone animato, e numerosi utenti di Twitter, che resteranno inattivi dalle 14 alle 2 di notte ora italiana. La mobilitazione contro i progetti di legge SOPA e PIPA (rispettivamente in discussione alla Camera e al Senato del Congresso degli Stati Uniti) sta diventando dunque sempre più grande.

Contattato da Vodafone News il portavoce di Wikimedia Italia Maurizio Codogno ha confermato l’oscuramento del sito in lingua inglese. “Per quanto riguarda invece l’Italia la proposta attualmente più condivisa – ha affermato Maurizio – è la pubblicazione di un banner di avviso, mentre il sito rimarrà comunque disponibile“. Entrando nel merito della protesta, “I motivi per opporsi alla proposta di legge SOPA sono diversi – ha spiegato sempre Maurizio -. Il primo, ma non certo per importanza, è che se la legge passasse anche Wikipedia Italia sarebbe colpita, per il semplice motivo che i nostri server sono negli Stati Uniti. Ampliando il discorso dunque, qualunque utente italiano potrebbe vedersi vietato l’accesso anche a un link italiano nel caso in cui i relativi server risiedano negli USA. Questo è il motivo per cui anche noi italiani, come gli internauti di tutto il mondo, siamo direttamente coinvolti nella vicenda“.

Naturalmente – ha concluso Maurizio – Wikimedia non è assolutamente contraria a una legge che tuteli i diritti d’autore. Anzi, noi stessi siamo i primi che, nel dubbio, mettiamo in stand by contenuti su cui effettuare le necessarie verifiche. Il problema della legge SOPA è piuttosto l’eccessiva rigidità e la mancanza di tutele per i gestori dei siti. Una conseguenza della legge, ad esempio, sarebbe la necessità di una verifica di tutti i collegamenti esterni di un sito. Immaginate cosa può significare, per una realtà come Wikipedia, l’onere di dover verificare la regolarità di milioni di link. Di contro la nostra soluzione sarebbe una norma più garantista di quella proposta, che sostanzialmente opta per una condanna indiscriminata. Giusto sarebbe essere più attenti e verificare l’effettiva violazione dei diritti caso per caso. Ovviamente questa opzione comporterebbe operazioni minuziose e di conseguenza costose. Dall’altra parte però non è giusto che questi costi ricadano unicamente sui gestori dei siti“.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato martedì 17/01/12 alle ore 16:19 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

giovedì 19 ottobre 2017 16:38

  • Archivi