Mobile & Tech » Smartphone & Telefoni

Samsung, HTC, Motorola e RIM: meno smartphone ma buoni

Samsung, HTC, Motorola e RIM stanno pensando di rivoluzionare ogni strategia industriale nel settore smartphone, riducendo all’osso il numero di modelli nuovi. In pratica, secondo la testata Digitimes, si starebbe facendo largo l’idea di copiare la strategia Apple, cioè sbarcare sul mercato ogni anno con qualcosa di veramente innovativo, senza sprecare forze e investimenti.

“Il cambiamento di strategia arriva apparentemente dopo che Apple e Samsung hanno accresciuto la propria quota di mercato rispetto ai rivali concentrandosi su un solo prodotto di punta ogni anno”, sostiene la redazione asiatica.

Insomma, come dicono da tempo gli addetti ai lavori e gli analisti contano il numero delle vendite ma anche i ricavi su ogni singola unità. Che senso ha diversificare la produzione quando con pochi prodotti si possono ottenere risultati migliori? E il calcolo è semplice poiché si parla dell’opportunità di ridurre i costi di sviluppo, produzione e marketing.

Samsung, HTC, Motorola e RIM hanno tutte validi top di gamma, ma le personalizzazioni software spesso mettono in difficoltà il pubblico. Sopratutto quando si tirano in ballo Android e le altre soluzioni open source. Non da meno la questione del posizionamento dei prodotti. Apple presidia la fascia media (con il 3GS), alta (4) e altissima (4S) giocando la carta della longevità, mentre gli altri hanno soluzioni (nuove) per tutte le fasce di clienti.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato martedì 17/01/12 alle ore 11:00 e classificato in Mobile & Tech » Smartphone & Telefoni . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 16 dicembre 2017 23:22

  • Archivi