Web & Social » Novità dal Web

Filesonic non rischia: la condivisione pubblica è disattivata

Filesonic, una piattaforma di file hosting molto simile a Megaupload, ha deciso di bloccare definitivamente la condivisione di file fra gli utenti. D’ora in poi gli abbonati potranno esclusivamente trasferire e recuperare i file che decideranno di archiviare personalmente. Contestualmente sono stati annullati tutti i bonus che davano punti a chi faceva scaricare di più, e nessuno può sapere se verranno rimborsati eventuali account Premium.

L’operazione dell’FBI che venerdì scorso ha portato alla chiusura di Megaupload e all’arresto dei suoi gestori, con accuse che vanno dalla violazione di copyright al riciclaggio di denaro, di fatto ha messo in allerta l’intero settore. Ospitare file pirata sui propri server e consentirne il downloading è diventato sempre più pericoloso. A questo punto la previsione è che altri siti di questo genere possano decidere di invertire la rotta, trasformandosi in comuni piattaforme cloud per l’archiviazione remota dei file personali.

Contemporaneamente si sta alimentando un serio dibattito sull’utilizzo dei servizi cloud, che secondo il famoso hacker ed esperto di sicurezza informatica Kevin Mitnick metterebbero a rischio i dati degli utenti. “Il Governo può sequestrare i tuoi dati nel momento in cui interviene su un’altra azienda”, ha twittato Mitnick ieri.

A tutti gli effetti d’ora in poi bisognerà essere sempre più consapevoli non solo del proprio operato, ma anche dell’affidabilità dei service provider utilizzati.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 23/01/12 alle ore 15:30 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 21 novembre 2017 20:12

  • Archivi