Mobile & Tech » Apps & Games

Pacifismo digitale nei giochi come Skyrim

Negli Stati Uniti sta nascendo un movimento di videogiocatori pacifisti. Si tratta di appassionati della dimensione videoludica che preferiscono superare ogni prova dei titoli più venduti senza usare la violenza. Il Wall Street Journal ha cercato di analizzare il fenomeno intervistando alcuni giocatori di Skyrim, il gioco di ruolo del momento.

Daniel Mullins, un diciannovenne appassionato del gioco di Bethesda, ha creato ad esempio un avatar mezzo-gatto/mezzo-uomo, Felix the Peaceful Monk, che non uccide sfruttando ogni potenziale della magia (virtuale). Ad esempio quando un assassino cerca il fendente vincente, Felix the Peaceful Monk lancia l’incantesimo della calma per evitare lo scontro. “A quanto pare qualcuno mi vuole morto. Ma questo non significa che (l’assassino) meriti di morire”, ha spiegato Mullins al WSJ.

Effettivamente si tratta di un approccio piuttosto estremo al gioco, ma secondo alcuni il gameplay potrebbe dimostrarsi ancora più avvincente. Senza dubbio la difficoltà aumenta, perché gli sviluppatori dei giochi ovviamente in fase di realizzazione non pensano a un approccio di questo genere.

Il sito Kotaku ha confermato testimonianze simili, tra cui quella di un giocatore che ha completato Fallout: New Vegas senza spargimenti di sangue. Stephen Totila, caporedattore di Kotaku, pensa che il pacifismo digitale  non sia solitamente “una decisione morale”, ma piuttosto “il bisogno di rompere le regole”.

 

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 02/02/12 alle ore 10:30 e classificato in Mobile & Tech » Apps & Games . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 24 settembre 2017 12:28

  • Archivi