Web & Social » Novità dal Web

Il motore di ricerca Torrent chiude: addio BTjunkie

Un dei più grandi e noti motori di ricerca per file Torrent, BTjunkie, ha chiuso i battenti. A distanza di 7 anni dal suo sbarco online i fondatori hanno detto basta. Il file sharing pirata è sempre più rischioso e, considerando il nuovo spirito che aleggia su Washington, gli operatori del settore fanno bene ad avere paura.

“Questa è l’ultima fermata cari amici. La scelta non è facile, ma abbiamo deciso volontariamente per la chiusura.- si legge nel comunicato di commiato- Abbiamo lottato per anni per il diritto a comunicare, ma è il momento di andare avanti. È stata un’esperienza di una vita, vi auguriamo tutto il meglio!”

Ormai, con la chiusura di Megaupload, tutti sanno che la caccia alla pirateria è diventata più dura. Il destino di MegaUpload e The Pirate Bay ha segnato la community nel profondo. È come se le battaglie legali degli scorsi anni fossero dei buffetti in confronto a quanto si sta materializzando sotto gli occhi di tutti. Non solo il Governo statunitense sembra essere intenzionato ad aggiornare le leggi vigenti anti-pirateria, ma pare che abbia dato mandato al Ministero di Giustizia di dare qualche segnale.

E così è bastato dare una dura spallata alla piattaforma di file hosting MegaUpload, per ottenere immediatamente il passo indietro di FileSonic, Fileserve, Uploaded, VideoBB, VideoZer, FileJungle, UploadStation o FilePost. BTjunkie è l’ultimo di una lunga serie, anche se negli anni non ha mai ricevuto alcun tipo di denuncia da parte dei detentori di copyright. Segno evidente che qualcosa è davvero cambiato.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato martedì 07/02/12 alle ore 10:00 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 24 ottobre 2017 13:28

  • Archivi