Web & Social » Novità dal Web

L’ACTA non convince la Germania, approvazione rimandata

L’ACTA non piace proprio a nessuno e dopo il no incassato dalla Polonia e dalla Repubblica Ceca arriva anche un temporeggiamento da parte della Germania di Angela Merkel. L’accordo anti contraffazione (Anti-Counterfeiting Trade Agreement) rischia dunque di non essere mai approvato, perché per ottenere l’indispensabile ratifica del Parlamento Europeo serve l’approvazione di tutti gli stati membri.

Il governo tedesco ha preferito rimandare il processo di ratifica per analizzare e approfondire meglio i temi del delicato accordo, spiega una nota ufficiale emessa dal Ministro degli Esteri della federazione. Non è proprio un rifiuto deciso, ma è un segnale che qualcuno si deve essere accorto delle numerose manifestazioni e contestazioni su questo discusso provvedimento.

Ricordiamo infatti che se l’ACTA fosse approvato si assisterebbe alla creazione di standard internazionali volti a tutelare i diritti delle proprietà intellettuali e a contrastare la contraffazione e la pirateria. Le principali critiche sono dovute all’indebolimento della privacy, dei diritti e delle libertà degli utenti, che passerebbero in secondo piano rispetto alla tutela degli interessi industriali. Non per niente qualcuno lo chiama il bavaglio mondiale di Internet.

La decisione tedesca di rimandare la discussione getta dunque nuove speranze per chi chiede a gran voce l’affossamento di questo accordo, e secondo alcune voci di corridoio sembra proprio che il governo di Angela Merkel abbia preso questa strada proprio grazie alla vigorosa reazione della community di Internet.

Non bisogna inoltre dimenticare che la mossa della Germania, prima potenza economica europea, potrebbe influenzare altri Paesi e spingerli a ritrattare l’approvazione dell’ACTA. Nel frattempo le proteste continuano e nei prossimi giorni potrebbero arrivare anche in Italia, Francia, Bulgaria e Ungheria. La speranza dei manifestanti è di smuovere l’opinione pubblica, di far riflettere i politici e di convincerli a fare dietrofront.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato martedì 14/02/12 alle ore 11:30 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

lunedì 18 dicembre 2017 19:37

  • Archivi