Lifestyle » Film, Musica & (e)Books

Svelati i segreti di Amazon Italia

Amazon Italia è sbarcato in Italia dal 18 novembre del 2010 e a distanza di un anno è in grado di fare il punto della situazione. L’e-commerce italiano nel 2011 ha fatturato più di 8 miliardi di euro, a dimostrazione che i consumatori ne hanno colto le potenzialità, che i listini online sono effettivamente concorrenziali e che perfino il sistema di spedizione è diventato più affidabile.

Dopo l’inaugurazione del primo Centro di distribuzione Amazon a Castel San Giovanni (Piacenza) l’offerta di prodotti è stata ampliata notevolmente: non solo libri e hi-tech, ma anche attrezzature sportive, videogiochi, oggettistica per la casa, etc.

In concomitanza con il Natale è poi giunto Kindle, uno fra gli e-book reader più venduti nel mondo. Un prodotto essenziale ma comunque a buon prezzo.

Abbiamo intervistato Martin Angioni, AD di Amazon Italia, per svelarci qualche segreto di questo successo.

Avete i prezzi più bassi in molti settori tecnologici, come fate?

Il tema dei prezzi è ricorrente. Amazon fa una promessa ai clienti che dice che non troveranno sul mercato un altro negozio online con prezzi migliori. Questa semplice promessa è il motivo per cui i clienti che vanno su Amazon trovano sempre i prezzi migliori. Non siamo mai i primi ad abbassare i prezzi, ma per ogni determinato prodotto o settore merceologico guardiamo chi sono i concorrenti più forti o aggressivi e tendenzialmente ci mettiamo allo stesso livello. È un investimento che facciamo sui clienti; ci basiamo sulla creazione di un rapporto di fiducia con essi. Ora parliamo solo del prezzo, ma questo è solo un elemento del servizio che il cliente riceve. Offrendo solo un prezzo basso non si va lontani.

Amazon è una società che promette e poi mantiene la promessa – e non fa delle promesse banali. Se una decina d’anni fa avessi detto a qualcuno “qui ci sono milioni  di prodotti, scegli quello che vuoi, al prezzo più basso e te lo mandano a casa gratis”, ci avrebbe preso per pazzi. Sono promesse mantenute, ecco perché il servizio alla fine viene percepito dai clienti come buono e affidabile ed ecco perché le persone lo usano. Io stesso sono diventato cliente di Amazon per pura convenienza e affidabilità del servizio.

Come vi assicurate spedizioni rapide?

Sulle spedizioni ti posso dire che monitoriamo tutti i tempi, sia la tempistica degli ordini che di consegna. Ti posso dire che lo scorso Natale, al picco assoluto la puntualità delle consegne era intorno al 97,5% in tutta Italia, in tutte le settimane, con picchi in certe regioni del 99,5%.

Nel nostro negozio di elettronica italiano puoi comprare oltre un milione di articoli. Solo in quello delle TV oltre 6.000 modelli, oltre 12.000 articoli tra telefoni e accessori, oltre 40.000 nelle fotocamere. Questi numeri includono il fatto che Amazon è venditore ma anche piattaforma. A livello mondiale il 36% dei pezzi spediti sono stati inviati da venditori che operano sulla piattaforma. Si tratta di aziende terze, anch’esse monitorate e delle quali sappiamo tutto. Se scende sotto determinati standard di qualità il venditore deve lasciare la piattaforma. Tra i criteri, c’è il rispetto dei tempi di spedizione, il fatto che non ci siano reclami, che non vendano usato per nuovo eccetera. La garanzia su quello che fanno i venditori la mettiamo noi.

Veniamo a Kindle. Qual è stata la risposta del mercato italiano al vostro eBook Reader?

La risposta è stata ottima, migliore di quello che ci saremmo aspettati. Sia per  quanto riguarda le vendite del dispositivo, sia per quanto riguarda quelle del contenuto. Ovviamente analizziamo anche quanti libri vendiamo in proporzione a ogni Kindle venduto. In Italia stiamo andando bene in entrambe le misure. Questo è dovuto anche alla bravura di certi editori, per esempio Mondadori, che ha lanciato questa attività con prezzi molto favorevoli, incentivando fortemente la domanda. 

Qual è il segreto di Amazon come libreria online?

Il 90% dei libri che vendiamo sono titoli che vendono meno di 20 copie. Tendiamo a vendere non solo i best seller ma soprattutto la coda lunga, ovvero i titoli che non si trovano più in libreria.

 

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato domenica 19/02/12 alle ore 10:00 e classificato in Lifestyle » Film, Musica & (e)Books . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

mercoledì 22 novembre 2017 11:43

  • Archivi