Lifestyle » Film, Musica & (e)Books

Hacker rubano brani di Michael Jackson

Gli archivi di Sony Music sono stati violati da un attacco hacker, che ha sottratto oltre 50mila file musicali di Michael Jackson. Dopo la morte del King del Pop nel giugno 2009, la casa discografica nipponica aveva acquistato i diritti dei brani per 250 milioni di dollari con il progetto di pubblicare in futuro almeno una decina di nuovi album.

Il furto risalirebbe alla scorsa primavera e oltre alla discografia di Jacko, sarebbero stati scaricati illegalmente anche file musicali di altri artisti come Jimi Hendrix, Paul Simon e Foo Fighters. Un danno incalcolabile per Sony, data anche la possibilità di una rapida diffusione online dei brani. Si vocifera inoltre che il catalogo contenesse anche una performance musicale inedita di Jackson insieme a Freddy Mercury.

Come riportato da The Guardian, venerdì scorso si è tenuta a Londra l’udienza preliminare e i due presunti pirati informatici James Marks e James McCormick sono stati rilasciati su cauzione fino al processo, che si svolgerà il prossimo gennaio.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato martedì 06/03/12 alle ore 15:30 e classificato in Lifestyle » Film, Musica & (e)Books . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

I commenti sono chiusi.

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

venerdì 23 giugno 2017 00:15

  • Archivi