Mondo Vodafone » inFamiglia

iCare: l’app per non far bigiare mai più la scuola ai ragazzi

Chi non ha mai saltato un giorno di scuola di nascosto dai propri genitori alzi la mano… Io le mani le sto tenendo fermamente giù perché, nonostante l’idilliaco rapporto coi miei genitori sotto questo punto di vista – una o due volte è capitato anche a me.

I motivi per farlo sono molteplici, dai più banali e scontati – saltare un compito in classe o un’interrogazione per la quale non si è preparati – a quelli più complessi – il ragazzo che mi piace sta fuori oggi, il sole splende alto in cielo e via dicendo. Nessuno di questi ovviamente è buono. A volte noi, da ragazzini, non pensiamo che il motivo per il quale i nostri genitori non ci vogliono sapere fuori dalla classe non è tanto un motivo etico-scolastico, quanto di sicurezza. Non essere in aula vuol dire essere altrove, chissà dove e chissà con chi, e la loro preoccupazione è legittima.

Detto ciò, la tecnologia che va incontro ai genitori e alla scuola non meno di quanto vada incontro ai ragazzi porta una soluzione 2.0 anche a questo atavico problema.

Ora c’è infatti un’app, iCare Mobile, che permette di monitorare a distanza il cellulare dei propri figli, limitando l’utilizzo di alcune applicazioni durante le lezioni per esempio e localizzando anche eventuali “fughe” da parte degli studenti.

Il software è stato ideato nel 2010 dai ricercatori dell’Istituto di informatica e telematica del Consiglio nazionale delle ricerche (sicuramente genitori!) e per ora è ancora in fase Beta.

Inevitabili le polemiche dei ragazzi. Ma Fabio Martinelli, uno degli ideatori risponde convinto: “La sicurezza essenzialmente è un problema di educazione. Ci sono molti rischi su internet ed è importante che sia le famiglie sia i minori li conoscano, gli strumenti tecnologici aiutano a individuarli e a proteggere chi li usa”. Inoltre secondo Martinelli anche la privacy ne uscirebbe rispettata in quanto iCareMobile “non è una applicazione nascosta e potrebbe essere interrotta dal minore stesso”.

iCare Mobile non è l’unico strumento che tenta di venire incontro alle esigenze di genitori e insegnanti. Molte scuole stanno per attivare una piattaforma del Portale del Miur “ScuolaMia”, che si propone di mettere a disposizione dei genitori numerosi servizi online. Una volta abilitati al servizio, la scuola potrà comunicare così con loro direttamente via web – quindi in maniera più rapida, economica e immediata – le assenze e i ritardi dei figli, la gestione dell’orario settimanale, le uscite anticipate, gli incontri scuola famiglia e la consegna delle pagelle.

Sarebbero così decisamente limitate le possibilità dei ragazzi di mentire o tacere informazioni scolastiche.

Vedremo quali saranno gli sviluppi.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato martedì 13/03/12 alle ore 15:00 e classificato in Mondo Vodafone » inFamiglia . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

venerdì 24 marzo 2017 13:04

  • Archivi