Mobile & Tech » Hi-Tech

NEC ORB, una batteria flessibile per abbigliamento

L’industria del settore mobile da anni sta investendo per lo sviluppo di schermi flessibili, ma che senso avrebbe una rivoluzione di questo tipo senza batterie capaci di piegarsi? NEC proprio in questi giorni ha presentato ORB acronimo di Organic Radical Battery, ovvero una batteria a base di polimeri, realizzata con lo stampaggio completo di circuiteria flessibile. In pratica, se da una parte i primi schermi “morbidi” consentiranno di estremizzare il design di smartphone, le batterie ORB potranno aprire la strada ai cosiddetti e-reader avvolgibili. Grazie a uno spessore di meno di un millimetro, è evidente la possibilità di realizzare veri e propri fogli elettronici per la lettura di quotidiani e di riviste.

Ovviamente siamo ancora agli inizi, e infatti la prima versione da 0,3 mm di NEC è da soli 3 mAh, per cui sarebbe in grado di aggiornare un piccolo display appena duemila volte. Troppo poco per un’autonomia compatibile con le esigenze del mercato. La buona notizia però è che si ricarica in fretta (in circa 30 secondi) e mantiene il 75% della sua capacità dopo 500 cicli di carica/scarica.

A questo punto non resta che essere realisti: le batterie ORB potranno essere usate nell’immediato nel campo delle carte di credito. Non a caso NEC ne ha mostrata una in quel formato: ecco quindi l’idea di carte più flessibili del normale con funzioni intelligenti. Non meno importante tutto il potenziale legato al mondo dell’abbigliamento, per creare applicazioni.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato martedì 20/03/12 alle ore 09:00 e classificato in Mobile & Tech » Hi-Tech . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 22 ottobre 2017 17:15

  • Archivi