Mobile & Tech » Apps & Games

La pubblicità nella app Android consuma tanta batteria

Le piccole pubblicità che farciscono le app Android gratuite rischiano di ridurre l’autonomia degli smartphone e far crescere i consumi del 75%. Un gruppo di ricercatori della Purdue University, in collaborazione con Microsoft, ha scoperto con il monitoraggio attento di uno smartphone, che gli annunci pubblicitari sono ciò che consuma la maggior parte dell’energia usata da una singola applicazione. Grazie a uno strumento apposito chiamato Eprof, espressamente sviluppato per scandagliare attività e consumi, è stato facile scoprire qualche segreto del mondo mobile.

I ricercatori con Angry Birds, FreeChess e l’applicazione del New York Times, hanno scoperto che il marketing digitale è il responsabile fino al 75% dei consumi. L’assorbimento energetico è strettamente correlato all’attivazione del A-GPS, usato per la localizzazione, e al trasferimento dati generato dalla pubblicità contestuale – soprattutto se si utilizza il supporto 3G.

Ovviamente la maggiore responsabilità si deve alla qualità del codice con cui sono state scritte le app e al funzionamento dei server pubblicitari. Pare infatti che la connessione 3G rimanga a lungo attiva anche dopo lo scaricamento dei dati. Insomma, basterebbe poco per migliorare questo aspetto. In ogni caso almeno un dato non torna: hanno analizzato a fondo le app Android ma è verosimile pensare che il problema affligga tutte le piattaforme, quindi anche iOS e Windows Phone.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato mercoledì 21/03/12 alle ore 11:30 e classificato in Mobile & Tech » Apps & Games . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 25 luglio 2017 10:48

  • Archivi