Lifestyle » Eventi

Gli skipper dell’Ac World Series incontrano i giornalisti

Dalla redazione di Napoli. Consiglia Maglio
Si è tenuta stamani, nella Sala Italia a Castel dell’Ovo, la conferenza stampa di apertura dell’America’s Cup World Series di Napoli. Protagonisti gli skipper dei team partecipanti che, a partire da domani 11 aprile, si sfideranno a bordo dei nuovi catamarani ad ala rigida AC45 che toccando velocità mai viste, susciteranno forti emozioni. In prima fila le istituzioni rappresentate dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, il presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro e il presidente del Acn, Paolo Graziano.

Nel corso della conferenza è stato precisato che si partirà con tre regate di flotta, di 35 minuti ognuna, che vedranno coinvolte tutte le imbarcazioni, sul percorso nel golfo di Napoli che va da Mergellina a Castel dell’Ovo. Dean Berker di Emirates Team New Zealand, Terry Hutchnson di Artemis Racing per la Svezia, Darren Bundock e Jimmy Spithill di ORACLE Racing per gli USA, Nathan Outterdge di Team Korea, Yann Guichard di Energy Team per la Francia, Fred Le Peutrec di China Team, e Max Sirena, Chris Draper e Paul Campbell-James per Luna Rossa. Questi gli skipper che spingeranno fino al limite la loro imbarcazione e che, tra regate di flotta e match race, si contenderanno l’ambita coppa.

AC World Series comprendono anche l’America’s Cup 500 Speed Trial, nel quale ogni team si sfiderà per determinare chi è il più veloce e i Match Racing Championships che vedranno le imbarcazioni sfidarsi in un avvincente testa a testa. Domenica 15 aprile, infine, si disputerà una regata di flotta per aggiudicarsi il titolo dell’America’s Cup World Series Championship. Alla fine dell’intero circuito dell’AC World Series verrà incoronato un campione sulla base dei punti ottenuti ad ogni arrivo durante le finali dei Match Race Championship e dei Fleet Race Championship di ogni fase.

Numerose le domande della stampa presente agli skipper in gara, in particolar modo a Max Sirena, che con tre campagne di Coppa America alle spalle, insieme al team leader, Patrizio Bertelli, può considerarsi ormai, un veterano dell’America’s Cup. Lo skipper italiano, a margine della conferenza stampa, ha detto che gli piacerebbe vedere la stesso affluenza di persone, che ieri ha affollato l’area Village, anche per le regate per dimostrare che l’Italia e Napoli non vivono di solo calcio e che, anche uno sport come la vela, può coinvolgere e appassionare molte persone. Sulla gara Max ha sottolineato che l’obiettivo principale è cogliere al momento le opportunità in acqua, anche se – ha aggiunto sorridendo – questo è anche l’obiettivo delle altre squadre rivali. Infine, alla domanda su cosa gli fosse piaciuto di più di Napoli ha risposto divertito: la pizza.

“Sarà una sfida entusiasmante. Napoli è lo stadio della vela. In nessun altro posto del mondo le regate si svolgono così vicine al pubblico sulla terraferma. Sentiamo le grida, gli incitamenti, cosa nuova ed entusiasmante”. Ha confermato Jimmy Spithill, lo skipper di Oracle, imbarcazione detentrice della Coppa America. È importante ricordare che l’America’s Cup potrà essere seguita, a partire da domani 11 aprile, oltre che sul canale YouTube e sul sito ufficiale di America’s Cup, anche su Italia 2 nel corso della settimana e su Italia 1 per le gare finali del weekend.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato martedì 10/04/12 alle ore 16:45 e classificato in Lifestyle » Eventi . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 25 aprile 2017 20:21

  • Archivi