Web & Social » Novità dal Web

Cervelli in fuga dall’Italia? La soluzione è un social network per farli collaborare

Un social network per risolvere il problema dei cervelli in fuga e per far lavorare insieme gli scienziati italiani che abitano all’estero. Secondo il Ministro degli Affari Esteri Giulio Terzi questa potrebbe essere la soluzione per dare nuovo lustro all’immagine del nostro Paese. I dati parlano chiaro, nell’ultimo decennio i laureati che hanno lasciato l’Italia sono quadruplicati, diventando più di tremila all’anno, mentre l’importazione di “cervelli” è quasi inesistente.

Dal momento che non si possono obbligare le menti eccelse a tornare a casa, si cercherà dunque di farli lavorare per l’Italia attraverso una rete globale realizzata appositamente, un social network che sarà progettato da Gioacchino La Vecchia, un altro caso di cervello in fuga. Stiamo parlando infatti di un agrigentino di 41 anni che è andato negli Stati Uniti per affermarsi come uno dei pionieri del Web. Ora La Vecchia è titolare di un’azienda di crowdsourcing e fra i suoi primi lavori c’è anche la realizzazione del primo server di Internet e dei primi browser. Niente male.

Lo scopo dell’iniziativa è incentivare la collaborazione fra il maggior numero possibile di menti geniali italiane, in modo da farle contribuire via Internet alla crescita economica italiana. Il Ministro Terzi ha le idee chiare a riguardo: “Le conoscenze degli scienziati italiani all’estero possono avere lo stesso apporto vitale degli emigranti del secolo scorso”. La differenza è che ora ci sono gli strumenti per far sì che questa preziosa risorsa non si disperda in giro per il mondo.

Commenti (1)
Questo articolo è stato pubblicato mercoledì 18/04/12 alle ore 12:30 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

mercoledì 23 agosto 2017 04:19

  • Archivi