Mobile & Tech » Smartphone & Telefoni

Usare la voce per sbloccare lo smartphone? Ora si può, con i chip di Sensory

Gli strumenti come Siri, l’assistente vocale dell’iPhone 4S, ci permettono di controllare alcuni aspetti del telefono con la nostra voce, ma per sbloccare il dispositivo bisogna usare ancora le mani. Tuttavia Sensory, un’azienda specializzata nella tecnologia di riconoscimento vocale, sta cercando di rivoluzionare anche quest’ultimo passaggio.

L’azienda ha infatti svelato una nuova tecnologia che sostanzialmente rende lo smartphone sempre in ascolto, permettendo di usare la voce per sbloccarlo e cominciare subito a usare i comandi.

All’inizio di quest’anno Sensory ha stretto una partnership con il produttore di chip Tensilica, e le due aziende stanno lavorando all’integrazione di questa tecnologia all’interno di microchip, in modo da garantire un funzionamento costante che consumi poca energia (dai 5 ai 10 Milliampere).

Inoltre, questa nuova tecnologia potrà essere usata anche per aiutare a identificare gli utenti attraverso la voce, aggiungendo un livello extra di sicurezza all’operazione di sblocco del telefono.

Finora non è stato annunciato nessun partner interessato a integrare questa tecnologia negli smartphone, ma molto probabilmente sentiremo parlare presto di questa novità, più precisamente al CTIA Wireless 2012 della settimana prossima, l’evento dedicato al mondo delle telecomunicazioni, dove Sensory mostrerà il potenziale di questa modalità di sblocco del telefono.

Commenti (1)
Questo articolo è stato pubblicato venerdì 04/05/12 alle ore 09:00 e classificato in Mobile & Tech » Smartphone & Telefoni . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

  • andrew465
    di andrew465 | 23/04/2013 11:01

    Sarebbe un bel modo per proteggere lo smartphone.

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 20 agosto 2017 06:07

  • Archivi