Web & Social » Novità dal Web

I siti della NASA e dell’ESA sotto attacco: ecco gli hacker di “The Unknowns”

Il sito della NASA è stato recentemente violato da un attacco firmato da un nuovo gruppo di hacker chiamato “The Unknowns”. L’obiettivo della compagine era di dimostrare le vulnerabilità del sito: in verità si è trattata di una vera e propria campagna online che ha coinvolto anche i siti di U.S. military, U.S. Air Force, European Space Agency, Thai Royal Navy, Harvard University, Renault, Ministero della Difesa francese, Ministero della Difesa del Bahrain e Jordanian Yellow Pages.

“Siamo un nuovo gruppo di hacker, non siamo mai stati in altre squadre di hacking prima. Noi non siamo la versione 2 di Anonymous e non siamo contro il governo degli Stati Uniti”, si legge nell’ultimo annuncio ufficiale del gruppo, pubblicato su Pastebin. “Il nostro intento non è mai stato quello di fare del male a qualcuno, vogliamo fare di questo mondo Internet un ambiente più sicuro, perché, semplicemente, non lo è tutto e vogliamo aiutare”.

A questo giro la NASA si è vista sottrarre sotto il naso un database con i dati (nomi, indirizzi, e-mail, etc.) di 736 dipendenti, che è finito online fortunatamente per breve tempo. Insomma The Unknowns dicono di operare a fin di bene, ma sono pronti a sconfinare nell’illegalità pur di portare avanti la loro battaglia.

“Non vogliamo rivoluzioni, non vogliamo il caos, ma solo proteggere le persone là fuori”, continuano gli hacker. “I siti Web non sono sicuri, le persone non sono sicure, i computer non sono sicuri, niente è… siamo qui per aiutare e non chiediamo nulla in cambio”.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato martedì 08/05/12 alle ore 13:00 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 24 giugno 2017 08:53

  • Archivi