Lifestyle » Eventi

America’s Cup, novità e tradizione si incontrano

Dalla redazione di venezia: Nicolò Groja

Lunedì è giorno di riposo per i catamarani AC45, protagonisti delle World Series di America’s Cup e del Trofeo Arzanà Città di Venezia. Non si ferma però la kermesse velistica, che propone in questa giornata una gara di vela al terzo, la regata Leon de San Marco, in cui saranno coinvolti due membri di ognuno dei team delle competizioni ufficiali.

Le imbarcazioni con vela al terzo sono tipiche della tradizione lagunare e hanno origine antica: quelle usate oggi, sono in genere piccoli sandali da diporto, pensati per un equipaggio di tre persone al massimo, sul quale si erge la particolare vela trapezoidale che per sineddoche dà spesso il nome alla barca. Viene chiamata “al terzo” poiché il lato di dritta è un terzo della lunghezza totale del lato superiore della vela stessa.Può forse sembrare obsoleta una imbarcazione del genere di fronte ai poderosi bolidi del mare impegnati in questi giorni a Venezia.

Sugli AC45 tutto è alta tecnologia: gli scafi sono costruiti con materiali all’avanguardia in grado di unire leggerezza e potenza, efficacia ed eleganza. Apparecchi satellitari comunicano in continuazione con la centrale meteorologica, con le televisioni e con i team bases a terra; i membri degli equipaggi possono controllare in tempo reale la loro posizione sull’acqua attraverso sofisticatissimi GPS.

Oggi, però siamo tornato alle origini, regatando su semplici scafi in legno, gestendo vele di stoffa che raccontano una tradizione lunga di secoli.La regata Leon de San Marco si è disputata in un suggestivo percorso che ha visto gli equipaggi in gara sfidarsi nello specchio d’acqua davanti a piazza San Marco per poi circumnavigare due volte la boa di fronte a San Servolo, scendere per il canale dell’Orfano e finire davanti a San Giorgio. A tagliare per prima il traguardo è stata la barca 275 “Tabasco”, dopo una bella gara in cui si è visto lo scontro tra la Marcantonio portata da Francesco Bruni di Luna Rossa e la Borin di Oracle Spithill. Di ritorno all’Arsenale, i vincitori ricevono il premio dalle mani di Andrea Ferrazzi, assessore allo sport e alle politiche per la famiglia del Comune di Venezia.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 14/05/12 alle ore 19:25 e classificato in Lifestyle » Eventi . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

giovedì 19 ottobre 2017 07:34

  • Archivi