Lifestyle » Eventi

Max Sirena e gli altri skipper: siamo contenti di essere qui

Dalla redazione di Venezia: Eleonora Drago

Eccoci al vero giro di boa delle America’s Cup World Series di Venezia. Dopo l’esordio al City of Venice Trophy e alla Regata del Leon di San Marco, stamattina tutti gli skipper dei nove catamarani in gara hanno incontrato la stampa, per fare il punto sulla situazione alla vigilia delle regate in bacino.

Nonostante la stanchezza, tutti sono apparsi sereni e hanno elogiato Venezia, il pubblico e lo scenario lagunare, un campo di regata più difficile da navigare ma per questo più stimolante. Abbiamo intervistato per voi Max Sirena, lo skipper di Luna Rossa. Ormai è diventato l’idolo di tutti i tifosi italiani: tutti al Village lo riconoscono, lo fermano, lo fotografano, soprattutto dopo la festa alle Gaggiandre di domenica sera durante cui lui e il suo team hanno intrattenuto con la loro simpatia gli invitati fino a notte fonda. Come vivi questo successo?
“Sicuramente fa piacere, la vittoria nella tappa di Napoli ha contribuito a far riaccendere l’entusiasmo per Luna Rossa. Ma non dobbiamo perdere l’umiltà e l’impegno, la strada per l’America’s Cup 2013 è ancora lunga“.

Lo skipper di Team Oracle USA, James Spithill, si è presentato con la maglia della nazionale azzurra che indossava ieri quando ha incontrato Gigi Buffon in visita al Village. Alla fine dell’incontro ha risposto a qualche nostra domanda dimostrandoci tutta la sua ammirazione per la città di Venezia e l’Italia: “Piazza San Marco è uno dei luoghi più belli del mondo. Amo l’acqua, la vela e la navigazione sono la mia vita, per cui non posso che trovare stupenda una città come Venezia, che spero di tornare a visitare in futuro con più calma. Sono inoltre onorato di vestire la maglia della vostra Nazionale: ammiro Buffon come campione sportivo, inoltre l’azzurro è il colore del mare che amo tanto“.

Invece Phil Robertson, skipper di China Team, è il più giovane al comando di un catamarano: ci ha rivelato che domenica scorsa ha compiuto 25 anni e l’arrivo con la regata a San Marco è stato un momento indimenticabile. “Per festeggiare al meglio il mio compleanno, spero di ottenere un bel risultato con il mio team. Sarà difficile mantenere la concentrazione durante le regate dei prossimi giorni: lo sguardo di tutti inevitabilmente si poserà almeno qualche istante sul panorama”.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato martedì 15/05/12 alle ore 18:01 e classificato in Lifestyle » Eventi . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

venerdì 28 luglio 2017 10:50

  • Archivi