Web & Social » Social Media

Lo sport che va in strada

Continua la Formula equilibrio. Sesto vincitore diverso in sei gare disputate. Il circus della Formula 1 invade il circuito cittadino del Principato di Monaco. Nella corsa più lenta del mondiale a vincere uno dei gran premi più prestigiosi del panorama automobilistico è l’australiano Mark Webber su Red Bull, dietro di lui si piazzano Nico Rosberg su Mercedes e Fernando Alonso su Ferrari. Quest’ultimo piazzandosi sul gradino più basso del podio riesce comunque a conquistare il vertice della classifica mondiale. Quindi Magic Alonso distacca il giovane campione del mondo della Red Bull, Vettel, di soli 3 punti, abbastanza per festeggiare il primato. Non è andata per niente male alla Ferrari: a Monaco si rivede un sorridente e rinato Felipe Massa, che arriva sesto al traguardo e porta a casa punti pesanti in chiave mondiale. Dal Twitter ufficiale, @InsideFerrari, la scuderia di Maranello si complimenta con i suoi due piloti: “Un podio e il primato in classifica per Fernando, un ritorno in forma per Felipe“. Fernando Alonso scrive dal suo profilo @alo_oficial: “Il miglior guerriero non vince sempre, ma si batterà ancora una volta senza paura nella prossima battaglia“.

Dalle quattro alle due ruote, questa volta il motore non è un dodici cilindri e non va a benzina, qui il motore è tutta grinta e gambe. Domenica una blindatissima Milano ha visto, per l’ultima tappa del Giro d’Italia, vincere nella crono Marco Pinotti. Il bergamasco del team BMC è riuscito a ritagliarsi una grande soddisfazione. Lo scorso anno è stato costretto a ritirarsi dal Giro per una brutta caduta, quest’anno chiude vincendo l’ultima tappa e rendendo un po’ meno amaro il bottino dei nostri connazionali. Dal suo profilo Twitter, @marcopinotti, arriva il suo euforico commento: “Sono l’uomo più felice del mondo“. Non può essere felice lo spagnolo Joaquin Rodriguez che si fa sfilare la maglia rosa proprio all’ultima curva. Infatti a festeggiare con lo spumante è Ryder Hesjedal che batte il rivale spagnolo per soli 16 secondi. E’ la prima volta che un canadese vince il Giro e per gli amanti delle statistiche c’è da segnalare che dopo 17 anni non si vede un italiano sul podio finale. Da @giroditalia, profilo Twitter ufficiale della competizione nazionale, fanno eco i complimenti a Hesjedal: “I nostri complimenti vanno a @ryder_hesjedal e agli altri 197 corridori che hanno reso così bello questo Giro d’Italia!

I colori azzurri trionfano ai campionati europei di nuoto a Debrecen dove si confermano una potenza in chiave olimpiadi. L’onda azzurra conquista 18 medaglie, un risultato sorprendente per la nostra nazionale, che mai in passato aveva fatto così bene. L’unica piccola stonatura arriva da superFede che non riesce a vincere la batteria che l’avrebbe portata in finale per i 400 stile libero, ma dopo aver vinto una medaglia d’oro nei 200 sl e una d’argento nella staffetta 4×200 sl direi che la si può perdonare. Federica Pellegrini, dopo averci regalato tante soddisfazioni riuscirà sicuramente a rifarsi ai giochi olimpici tra poco più di un paio di mesi. Nel frattempo Filippo Magnani sul suo profilo Twitter @FILIPPOMAGNINI, commenta il suo score personale in questi europei: “Grazie a tutti !!! Secondo oro europeo e mio tempo 47.78 più veloce di tutti!!! Benissimo!!!E bravi ragazzi! Si torna a casa con 2 ori 2 arg“.

Dalle auto alle biciclette passando per le corsie della piscina, uno strepitoso week-end è passato. Ora non ci resta che darvi appuntamento alla prossima settimana. Vodafone News rimarrà sempre all’erta per captare le immagini e parole da Bar Sport…Digitale.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 28/05/12 alle ore 15:00 e classificato in Web & Social » Social Media . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 24 settembre 2017 12:34

  • Archivi