Mobile & Tech » Apps & Games

Doom 3 torna in grande stile su PC, PS3 e Xbox 360

Bethesda ha annunciato ufficialmente il grande ritorno di Doom 3, il celebre sparatutto uscito su PC nel 2004. La nuova versione si chiamerà BFG Edition e includerà una copia rimasterizzata del gioco originale, Resurrection of Evil (il pacchetto d’espansione realizzato dagli sviluppatori) e sette nuovi livelli, chiamati The Lost Mission.

Questa volta il gioco non uscirà solo su computer ma sarà disponibile anche su Xbox 360 e PS3, per la gioia di tutti gli appassionati di sparatutto. Gli sviluppatori promettono che nonostante il tempo passato Doom 3 sarà ancora attuale, grazie a una grafica e a effetti di luce aggiornati e potenziati.

Il cambiamento principale a livello di gameplay riguarda l’integrazione della torcia negli abiti del protagonista, in modo da poter sparare anche con la luce accesa (cosa impossibile nella prima versione del gioco). Addio sparatorie al buio!

Gli sviluppatori spiegano che il gioco sarà compatibile con il formato sonoro Dolby 5.1 e che includerà anche Doom e Doom 2, i primi due capitoli della storica saga di sparatutto. Per ora non ci sono date e prezzi ufficiali, anche se si ipotizza che il titolo uscirà quest’autunno.

Bethesda spiega inoltre che Doom 3 supporterà la tecnologia 3D sia sugli schermi LCD e monitor compatibili, sia su visori e caschi. John Carmack, creatore del gioco, è infatti ossessionato dagli HMD (head mounted display, i visori da indossare mediante un casco o un paio di occhiali) e recentemente ha svelato alcuni dettagli del suo ultimo esperimento, l’Oculus Rift.

Questo HMD contiene uno schermo con una risoluzione di 1280 x 800 diviso in due, e 640 x 800 pixel per ogni occhio. Nonostante la risoluzione sia relativamente bassa l’immersione sembra essere fantastica, almeno secondo il giudizio di chi ha potuto provarlo. Merito soprattutto del campo di visione a 90 gradi, qualcosa che non si trova negli altri HMD attualmente in commercio.

Il dispositivo sfrutta un giroscopio e un accelerometro per tracciare i movimenti del giocatore, anche se sono limitati a modifiche minori del campo di visuale o alla mira di precisione. Il mezzo principale per interagire con il gioco è ancora il controller.

Per ora l’Oculus Rift è soltanto un prototipo, come dimostra l’abbondante nastro adesivo usato per fissare i componenti, ma non è detto che non possa arrivare in commercio.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 31/05/12 alle ore 13:00 e classificato in Mobile & Tech » Apps & Games . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

martedì 17 ottobre 2017 13:42

  • Archivi