Web & Social » Social Media

Privacy o non privacy? Questo è il dilemma. Facebook prova a risolverlo facendo votare gli utenti

Facebook, il social network numero uno per iscritti e popolarità, cambia spesso impostazioni e grafica e non tutti riescono a rimanere aggiornati, sempre informati e consapevoli di cosa accade ai propri dati sensibili una volta immessi nel flusso del social. Ora la creatura di Zuckerberg sembra aver deciso di scoprire cosa vogliono gli utenti.

Per farlo non investirà in ricerche di mercato o in sfere di cristallo, ma lo chiederà proprio ai diretti interessati tramite un sondaggio, ovviamente online. Questione principale: la privacy e l’utilizzo dei propri dati.

Prima di stravolgere le impostazioni sulla privacy, rischiando di urtare la sensibilità di molti, è stata infatti stabilita una Facebook Election Week che servirà a chiarire la posizione degli iscritti sulla Data Use Policy. Come nei referendum ai quali siamo abituati da cittadini reali e non virtuali, anche in questo sarà necessario raggiungere un quorum: se voterà più del 30% degli iscritti attivi, il risultato sarà vincolante; in caso contrario l’opinione verrà considerata solamente consultiva. Considerando che gli iscritti sono attualmente circa 900 milioni, il numero da raggiungere è notevole.

La scelta del gigante del web è dovuta a una particolare apertura mentale di Zuckerberg e del suo team, ma anche, senza dubbio, ai rischi che Facebook corre attualmente tra ingresso sul mercato, competitor vecchi e nuovi e modi di fruizione della rete, in continua evoluzione.

Le novità in discussione riguardano principalmente la proposta di inserire nuove sezioni e diverse impostazioni delle pagine che prevedrebbero la possibilità di utilizzare le informazioni sugli utenti anche al di fuori della piattaforma. Si fa cenno poi alla Timeline, per decidere se mantenere il nuovo aspetto del social network o tornare alla vecchia formula.

Le “urne” virtuali saranno aperte fino alle 9 di venerdì 8 giugno e tutti gli iscritti potranno votare direttamente sulla pagina dedicata, dove troveranno una dettagliata spiegazione di come è attualmente la situazione e di cosa si propone di cambiare tramite i documenti che modificano i termini di utilizzo del social network. Una volta letti i materiali sarà possibile dare la propria opinione scegliendo tra due alternative: il vecchio documento che regolava i termini d’uso del social network oppure il nuovo, redatto anche con l’aiuto dei feedback degli utenti, già richiesti dopo marzo. Comparirà poi, una volta votato, il grafico delle scelte raccolte fino a quel momento.

Tante le prese di posizione, spesso discordanti, anche tra i nomi noti del web, ma a prescindere dai punti di vista degli opinion leader, quello che piace e che va apprezzata è proprio la possibilità di dire la propria. Allora facciamolo tutti. C’è tempo fino a venerdì!

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 04/06/12 alle ore 14:00 e classificato in Web & Social » Social Media . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

mercoledì 23 agosto 2017 10:18

  • Archivi