Web & Social » Novità dal Web

Marchiori lascia la direzione tecnica di Volunia: “Altri vogliono farla al posto mio”

La notizia ha cominciato a circolare in rete da qualche ora: Massimo Marchiori lascia Volunia, il motore di ricerca nato proprio dal lavoro dell’informatico padovano celebre per aver inventato PageRank, l’algoritmo che poi è diventato la base di Google.

Le motivazioni del gesto, che ha colto tutti di sorpresa a pochi giorni dal previsto lancio della nuova versione del “primo motore di ricerca tutto italiano”, sono spiegate in una lunga e appassionata lettera aperta. La ragione principale della scelta, però, è espressa in poche righe: “Lascio la direzione tecnica di Volunia – scrive Marchiori – perché qualcun altro vuole farla al posto mio. Vuole poter decidere tutto, senza di me. E si è quindi sostituito alla mia posizione, intimandomi di farmi da parte. Di fronte a questo io sono rimasto esterrefatto. Qualcuno ha pensato che dopo tutti questi anni, lavoro e sacrifici, l’infrastruttura del progetto è pronta a partire, ora ci si può sostituire a chi ha ideato e creato questo progetto”.

Una spiegazione che lascia poco spazio alle interpretazioni, e che viene resa ancor più dura in un passaggio successivo della lettera, in cui Marchiori scrive: “Non guiderò più il team, non troverò più soluzioni a tutti i problemi che quotidianamente usciranno nel progetto, tantomeno darò supporto per il codice e gli algoritmi che ho ideato e che sono attualmente usati in Volunia. Non darò al progetto tutte quelle cose che avevo pensato per farlo crescere, per restare sempre davanti agli altri”.

Rottura definitiva quindi? È lo stesso Marchiori a rispondere: “Penso di sì se la situazione dovesse restare così, perché è chiaro che rientrare a lavorare in una situazione del genere è molto difficile. Occorrerebbe una nuova gestione per il bene del progetto: a quel punto potrei rientrare“.

Difficile trovare qualcosa di positivo in questa vicenda, che ovviamente rattrista molto tutti coloro i quali, sia come addetti ai lavori che come semplici utenti, hanno seguito la storia di Volunia sin dall’inizio. Qualcosa (o molto) da imparare però c’è, ed è ben sintetizzato nelle parole finali della lettera, che suonano davvero come un appassionato “monito” per chiunque voglia ritagliarsi il proprio posto nel Web: “Per avere successo in questo ambiente, bisogna vivere Web, respirare Web, sentire il cuore che batte nella rete. Ed in tutto questo occorre essere rapidi, non perdere tempo, sapere cosa fare ed il modo migliore di farlo, prevedere cosa succederà, che problemi si presenteranno, che soluzioni adottare nel più breve tempo possibile. Nel frattempo innovate or perish, innovare o perire“.

Commenti (1)
Questo articolo è stato pubblicato venerdì 08/06/12 alle ore 18:35 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 26 marzo 2017 14:59

  • Archivi