Lifestyle » Film, Musica & (e)Books

La Francia fa pace con Google Books: al via la digitalizzazione di milioni di opere

Dopo la controversia che aveva visto gli editori Gallimard, Flammarion e Albin Michel accusare Google di violazione della proprietà intellettuale, in seguito alla digitalizzazione di quasi 100mila volumi protetti da copyright senza alcun consenso, pare sia stato trovato un accordo tra gli autori/editori francesi e Big G.

Le case editrici avevano richiesto una cifra da capogiro all’azienda di Mountain View – ben 9,8 milioni di dollari, circa 1.000 euro a titolo – come rimborso, ma le accuse sarebbero ora tutte cadute. L’accordo, raggiunto dai vertici del sindacato francese di categoria, il Syndicat national de l’èdition (SNE) e della Société des gens de lettres (SGDL) con quelli di Big G, prevedrebbe il via libera alla rinascita di milioni di opere ormai fuori stampa, grazie al progetto Google Books.

L’intesa vedrà SNE e SGDL trattenere la maggior parte dei profitti derivanti dalla vendita dei volumi digitalizzati da Google. Nel concreto ogni editore potrà stringere un accordo commerciale con il progetto Books per la distribuzione a pagamento di copie digitali delle opere delle proprie collane. Google inoltre finanzierà un database di opere per identificare i diritti detenuti da editori e autori e un programma nazionale per la lettura dei libri in età adolescenziale.

La Francia, è un Paese per tradizione molto attaccato ai propri artisti e alle loro opere. Sicuramente questo è un punto di incontro importante che troverà i favori di molti.

Commenti (1)
Questo articolo è stato pubblicato martedì 12/06/12 alle ore 17:15 e classificato in Lifestyle » Film, Musica & (e)Books . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

mercoledì 26 aprile 2017 13:48

  • Archivi