Web & Social » Social Media

Facebook privacy, numero di telefono e riconoscimento facciale

Il colosso di Menlo Park riserva sempre grande attenzione al tema della privacy, anche per il semplice fatto di essere spesso sotto tiro. Dopo aver chiamato alle urne gli utenti con il referendum online – purtroppo senza raggiungere il quorum – Facebook ha ricevuto una presunta accusa di violazione dei diritti degli iscritti. Cinque utenti avrebbero incolpato il social per aver utilizzato i loro “Like” per alcune pubblicità senza permesso e senza eventuale retribuzione. Per sciogliere la controversia Zuckerberg dovrà versare dieci milioni di dollari in beneficenza.

In rete nel frattempo le violazioni non si placano come dimostra l’ultimo episodio dell’hacker che nel giro di 48 ore ha rubato oltre 8 milioni di password tra Linkedin e eHarmony. Alla luce dei nuovi fatti, Facebook prosegue la sua battaglia per la tutela online proponendo nuovi provvedimenti per garantire la sicurezza degli account e delle relative password. Oltre a mettere in guardia da Likejacking (i “Mi piace” inconsapevoli) e da Clickjacking (i clic su contenuti che in realtà si rivelano banner pubblicitari), Facebook consiglia ai suoi utenti di lasciare il proprio numero di telefono in modo da ricevere  la nuova password via SMS (in caso di violazione o dimenticanza), onde evitare ulteriori problemi o attacchi in rete. Altra new entry non da poco per Facebook è l’acquisizione di Face.com, società israeliana specializzata nella tecnologie del facial recognition. Al momento quando si condividono immagini sul social è possibile decidere se taggare o meno le persone raffigurate, attività che chiaramente richiede un po’ di tempo. Tramite innovativi algoritmi la nuova piattaforma Face consente di riconoscere i volti e associarli automaticamente ai nomi.

Come confermato anche dal blog di Face, l’acquisizione è andata in porto e la società, già partner di Facebook, si dichiara entusiasta di avere l’opportunità di lavorare con il team di Zuckerberg, per creare sorprendenti prodotti dedicati agli utenti. Dunque, entrambe le novità possono prestare il fianco per qualche discussione intorno alla privacy. Da una parte infatti rendere noto il numero di telefono potrebbe proteggere la propria password e tutelare l’identità digitale, dall’altra si tratta di un dato sensibile in più nelle mani dell’azienda. Per quanto riguarda il riconoscimento facciale da un lato potrebbe forse risultare un identikit non autorizzato, dall’altro aiuta a taggare gli amici in poco tempo.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato martedì 19/06/12 alle ore 16:30 e classificato in Web & Social » Social Media . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

venerdì 20 ottobre 2017 12:45

  • Archivi