Mobile & Tech » Computer & Tablet

Microsoft Surface: colpo di teatro o concreta sfida per l’iPad?

Questa settimana Microsoft ha presentato Surface, due nuovi tablet con display da 10,6 pollici e sistema operativo Windows. Questi due prodotti rappresentano solo l’inizio del grande sbarco di Microsoft nel mondo tablet, in futuro ne arriveranno molti altri di simile fattura, realizzati però dai grandi marchi dell’industria tecnologica. Il cambio di strategia di Microsoft, che allo sviluppo software ha aggiunto la realizzazione hardware, ha scatenato la stampa specializzata, correlando questo cambiamento alla volontà di imitare Apple. Evidentemente produrre e vendere dispositivi con il proprio sistema operativo ha un bel tornaconto economico, soprattutto nel mondo degli smartphone e dei tablet.

Forse Microsoft ha capito che il modo migliore per affrontare il leader di mercato è quello di scendere sul suo stesso terreno, approfittando degli stessi vantaggi. Basta insomma con la frammentazione Android (sistemi diversi, hardware diversi, personalizzazioni in-house): meglio avere il controllo totale su ogni dettaglio. Gli accessori di Surface lo posizionano come un ibrido fra un tablet e un ultrabook. Potenzialmente questo dettaglio potrebbe attirare l’attenzione degli utenti PC, che sfruttano software compatibili con Windows, e dei professionisti. Non è ancora chiaro se basteranno le cover colorate e il sistema operativo di Microsoft a convincere gli utenti, ma una cosa è sicura: l’azienda di Redmond dovrà gestire con cura i rapporti con gli altri produttori – partner commerciali di sempre. Il perché è semplice, Microsoft finora ha goduto solo dei ricavi generati dalle vendite di licenze di Windows, ma con il rilascio di Surface diventerà anche un concorrente degli altri tablet Windows 8, firmati da Acer, Lenovo, Dell, HP e molti altri grossi nomi della tecnologia.

Al momento l’ambiente industriale ha evitato di commentare l’iniziativa di Microsoft, e come si apprende da Reuters molte aziende erano completamente all’oscuro del progetto Surface. Stan Shih, il fondatore di Acer, pensa che questa sia una mossa di Microsoft per incentivare i produttori a realizzare tablet con Windows 8 seguendo precisi standard. La chiave di lettura potrebbe non essere lontana dalla realtà, ma allora sarebbe inevitabile chiedersi perché Microsoft abbia organizzato un evento in grande stile per poi eventualmente tirarsi indietro. Una “semplice” trovata di marketing o l’azienda ha deciso di fare sul serio, cercando di impensierire Apple seguendo la stessa strategia?

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 21/06/12 alle ore 09:34 e classificato in Mobile & Tech » Computer & Tablet . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

giovedì 27 aprile 2017 09:10

  • Archivi