Mobile & Tech » Smartphone & Telefoni

HTC e Huawei in prima linea per sfruttare tutte le novità di Windows Phone 8

Windows Phone 8 promette di rivoluzionare gli smartphone basati sul sistema operativo mobile di Microsoft e oltre alle caratteristiche descritte dall’azienda durante l’evento di mercoledì ci sono numerosi altri dettagli decisamente interessanti.

Data Smart, per esempio, è una funzione che permette di misurare la quantità di dati usati dalla connessione 3G, WiFi o HSPA in un determinato lasso di tempo. In questo modo chi ha abbonamenti o schede ricaricabili con una quantità limitata di megabyte da usare per la navigazione potrà avere sempre sotto controllo la situazione del proprio piano tariffario.

I nuovi Windows Phone sfrutteranno anche un’altra tecnologia utile per ridurre la quantità di dati consumati, grazie all’uso di proxy per comprimere i dati prima che raggiungano lo smartphone. Questa funzionalità, simile alla soluzione adottata da Opera e da Amazon con il browser del Kindle Fire, sarà integrata in Internet Explorer 10 Mobile e consentirà di risparmiare fino al 30% di traffico.

Secondo Microsoft, il futuro dei Windows Phone passa dalla condivisione di contenuti con altri dispositivi, basati sui sistemi operativi dell’azienda di Redmond, come Windows 8, Windows RT e anche Xbox 360. Lo smartphone si sincronizzerà al PC in wireless e sulla TV si potranno vedere i contenuti del telefono passando attraverso la console.

Windows Phone 8 migliorerà anche l’interazione con i propri contatti, grazie alla Rich Communications Suite (RCSe). Questa funzione permetterà di associare ogni utente al suo profilo su un social network, e consentirà alle app di comunicare fra loro in modo da facilitare la comunicazione.

La sezione fotografica è stata aggiornata, grazie alla collaborazione con Nokia, e permetterà agli sviluppatori di sfruttare le potenzialità degli obiettivi degli smartphone, in modo da creare app tipicamente social come Instagram e anche applicazioni più professionali.

Per quanto riguarda la sicurezza, un tema molto sentito in ambito aziendale, abbiamo la crittografia di tutto lo smartphone e anche il cosiddetto “Secure Boot”, una tecnologia di protezione derivata da Windows 8 che controlla l’avvio del sistema per evitare eventuali minacce provenienti da software non certificati.

Ora non ci resta che attendere i primi smartphone, con HTC e Huawei in prima linea. L’azienda taiwanese potrà contare sul Rio, l’Accord e lo Zenith, tre smartphone destinati a occupare tre diverse fasce di prezzo e di mercato. Gli occhi sono putanti sull’ultimo di questi dispositivi, che dovrebbe essere un vero “super-phone” di fascia alta. Huawei punterà invece a rinnovare la linea Ascend presentata all’inizio dell’anno, con alcuni modelli che sfrutteranno il nuovo sistema operativo mobile di Microsoft.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato sabato 23/06/12 alle ore 15:00 e classificato in Mobile & Tech » Smartphone & Telefoni . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 29 aprile 2017 23:12

  • Archivi