Mobile & Tech » Computer & Tablet

Temperature record per il MacBook Pro Retina, silenzioso e fresco anche d’estate

La rivista giapponese ITmedia ha scoperto che il nuovo MacBook Pro Retina si comporta molto bene con il raffreddamento dei componenti interni, che non superano mai la soglia dei 49 gradi. Merito del design rinnovato e della disposizione dei componenti interni, che hanno permesso al computer portatile di Apple di ottenere risultati da record nei test condotti dai redattori.

Nel primo caso analizzato, cioè con il computer in idle (a riposo, inattivo) il nuovo Macbook Pro Retina arriva a una temperatura massima di 30 gradi nella parte in mezzo alla tastiera, sopra ai componenti più caldi di tutta la scocca (CPU e GPU). La zona dei poggiapolsi e del trackpad è invece più fresca e si ferma a 26 gradi. Dopo 15 minuti di riproduzione di un filmato la temperatura aumenta rispettivamente di 35 gradi e di 28 gradi, ma la rumorosità del computer portatile è ancora identica alla situazione di riposo.

Ovviamente con l’aumentare del carico di lavoro si notano valori più alti: 40 gradi nella zona centrale e 30 sul touchpad, mentre le due ventole cominciano a farsi sentire con una rumorosità di 46 dB. Un livello per niente fastidioso, ma abbastanza forte da essere notato per esempio anche dai propri colleghi in ufficio. Se si spinge il MacBook Pro Retina al massimo la tastiera diventa ancora più calda, sfiorando i 49 gradi, mentre la zona del trackpad rimane intorno ai 31 gradi. Temperature che per qualcuno potrebbero risultare fastidiose, ma che dimostrano il valore del lavoro dei tecnici di Apple, che sono riusciti a raggiungere prestazioni senza compromessi in computer portatile poco più grande del MacBook Air o degli ultrabook più sottili.

Tuttavia non tutte le ciambelle riescono col buco e alcuni utenti stanno cominciando a lamentarsi di un difetto dello schermo. Sembrerebbe infatti che in alcuni casi il display del MacBook Pro Retina sia affetto da problemi di ghosting, vale a dire una sorta di permanenza delle immagini sullo schermo che impiegano un po’ di tempo a sparire.
Apple è corsa ai ripari sostituendo i dispositivi difettosi, ma purtroppo sembra che gli sfortunati possessori di questi computer dovranno attendere a lungo prima di riavere un prodotto sostitutivo.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato mercoledì 27/06/12 alle ore 12:30 e classificato in Mobile & Tech » Computer & Tablet . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

giovedì 14 dicembre 2017 21:36

  • Archivi