Mobile & Tech » Computer & Tablet

Evento Google I/O: presentati tablet Nexus 7, Android 4.1 e Nexus Q

Durante l’evento Google I/O di ieri il colosso statunitense ha presentato numerose novità. Gli occhi erano ovviamente puntati sul nuovo tablet Google Nexus 7 e sul sistema operativo Android 4.1, nome in codice Jelly Bean. L’evento è servito anche per snocciolare alcuni numeri sui dispositivi Android, che hanno raggiunto l’incredibile cifra di 400 milioni di unità distribuite in tutto il mondo, con un ritmo di 1 milione di attivazioni ogni giorno.

Cominciamo subito dando un’occhiata al nuovo Google Nexus 7. Questo tablet prodotto da Asus è spesso 10,45 millimetri e pesa 340 grammi. Lo schermo IPS da 7 pollici ha una risoluzione di 1280×800 pixel e un angolo di visione di 178 gradi, mentre il cuore del dispositivo è un chip Nvidia Tegra 3 da 1.3 GHz. Per quanto riguarda la memoria abbiamo 1 GB di RAM e 8/16 Gb destinati all’archiviazione dei dati personali. Secondo Google la batteria da 4235 mAh permette di usare il Nexus 7 per 8 ore in modo attivo, o di guardare video per 9 ore di fila. La dotazione di sensori include i classici GPS, accelerometro, giroscopio e magnetometro mentre sul fronte della connettività abbiamo il WiFi, il Bluetooth e l’NFC, ma non c’è nessuna traccia di un modulo per la connessione 3G. Una scelta precisa che lo pone in diretta concorrenza con il Kindle Fire di Amazon (anch’esso senza connettività 3G). La strategia di Google è chiara anche per quanto riguarda la politica di prezzi. Per acquistare il Nexus 7 saranno necessari 199 dollari, come per il Kindle Fire. Un prezzo contenuto e decisamente invitante, soprattutto per chi si affaccia per la prima volta al mondo dei tablet. La “guerra” ad Amazon prosegue anche sui contenuti, grazie alle nuove partnership siglate da Google per vendere e noleggiare serie TV, film e giornali attraverso Google Play. Fra le principali aziende coinvolte in questo progetto segnaliamo nomi come Disney, NBC, Sony Pictures, Paramount e Universal. Purtroppo questi servizi non sono disponibili nel nostro paese, e non si sa nemmeno quando arriveranno.

Il tablet di Google, che sfrutterà l’ultima versione di Android Jelly Bean, sarà disponibile a partire da luglio e consentirà agli utenti di navigare sul web con il browser Chrome per Android (che sarà pre-installato sul sistema). Gli amanti della navigazione satellitare potranno orientarsi con il nuovo servizio Maps, migliorato grazie alla possibilità della consultazione mappe offline. La modalità Street View permette invece di muoversi anche all’interno degli edifici grazie al giroscopio. Luglio si preannuncia un mese caldo anche per l’arrivo di Android 4.1 Jelly Bean su Galaxy Nexus, Motorola Xoom e Nexus S, i primi dispositivi che sfrutteranno il nuovo sistema operativo mobile di Google. Il miglioramento più evidente è il cosiddetto Project Butter, un nome in codice che nasconde una serie di cambiamenti mirati ad aumentare la fluidità del sistema operativo. Grazie a questa tecnologia l’interfaccia e la grafica di Android 4.1 funzioneranno a 60 frame al secondo fissi, anche quando le CPU dei dispositivi operano a basse frequenze – uno scenario frequente nella modalità risparmio energetico. Rinnovati anche la tastiera, che ora è in grado di prevedere quello che si vuole scrivere e il riconoscimento vocale, che ora funziona anche offline. I widget si potranno organizzare, ridimensionare e riposizionare automaticamente, direttamente sull’homescreen. La gestione della fotocamera sfrutterà un nuovo layout e grazie alle potenzialità offerte dalla tecnologia NFC sarà possibile condividere immagini e video facilmente, così come dialogare con dispositivi Bluetooth (come ad esempio auricolari e altoparlanti). Le novità proseguono con Knowledge Graph, un sistema che arricchisce il motore di ricerca con informazioni semantiche e con Google Now, una sorta di assistente che controlla la posizione geografica, cosa si sta cercando e gli appuntamenti per mettere a disposizione informazioni contestuali adatte ai bisogni degli utenti.

Il gadget più curioso della serata è stato Nexus Q. Questo piccolo dispositivo dalla forma sferica è un “media player” e serve per riprodurre contenuti multimediali in streaming attraverso servizi come Google Play Music, Google Play Movies and TV e YouTube. All’interno troviamo un chip dual-core Arm Cortex A9, 1 GB di RAM, 16GB di memoria flash e un amplificatore integrato da 25 watt. La connettività è garantita dalle porte Micro HDMI, audio ottico TOSLink, Ethernet, micro AB USB e dai jack per le casse, ma non manca il supporto al WiFi, al Bluetooth e alla tecnologia NFC. La gestione del dispositivo avviene esclusivamente attraverso un secondo dispositivo Android 2.3 Gingerbread, per cui prima di procedere con l’acquisto assicuratevi di avere almeno uno smartphone Android. Nexus Q sarà disponibile da metà luglio al prezzo di 299 dollari.

 

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 28/06/12 alle ore 11:40 e classificato in Mobile & Tech » Computer & Tablet . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

sabato 16 dicembre 2017 06:31

  • Archivi