Web & Social » Social Media

Ave o Cesare… Prandelli

Diamo a Cesare quel che è di Cesare… ieri sera nella partita delle partite, la nazionale di Prandelli ha distrutto una Germania favoritissima per la vittoria finale. Succede quello che non ti aspetti, gli azzurri dopo il primo quarto di marca tedesca escono allo scoperto e iniziano a macinare calcio. La serata magica di Varsavia inizia con una magia dello scugnizzo di Bari vecchia, Antonio Cassano. Un ubriacante dribbling sulla fascia sinistra fa imbambolare la difesa avversaria; crossa una pennellata per SuperMario che con uno stacco impetuoso va a colpire di testa gonfiando la rete. Mario è al settimo cielo, finalmente il viso da duro che gli fa eco in tutte le sue esultanze lascia spazio alla gioia di aver segnato al team tedesco. Bellissimo vederlo festeggiare.

E’ l’inizio della fine, per i tedeschi, che avevano sicuramente negli occhi e nella mente i fantasmi della semifinale del 2006. Passano quindici minuti e un lancio millimetrico di Riccardino Montolivo per Mario Balotelli è un esempio da portare a tutti coloro che si avvicinano al giuoco del calcio. L’azzurro si aggiusta la palla di sinistro e fa esplodere un violentissimo tiro di destro sotto l’incrocio dei pali che vale il 2 a 0. L’esultanza di Mario, questa volta, è particolare. Si toglie la maglia e come Hulk fa vedere i suoi muscoli scolpiti.

In campo si sono visti undici gladiatori, hanno lottato su tutti i palloni e imposto il gioco. Questa partita, come quella giocata contro la nazionale inglese risponde a tutte le critiche di giornalisti e addetti ai lavori che hanno sempre denigrato il calcio italiano considerandolo troppo difensivo.

Le emozioni non finisco con il secondo gol azzurro. La Germania mette pressione, l’Italia tiene botta e sfiora più volte il terzo gol con Di Natale, Diamanti e Marchisio. Nel recupero i tedeschi accorciano le distanze segnando su rigore con Ozil per un mani in aria di saracinesca Balzaretti. Ma è troppo tardi, l’Italia è in finale.

L’Italia prandelliana vista in questa fase finale dell’Europeo spaventa la Spagna. Infatti Marca, giornale spagnolo, titola “L’Italia di Balotelli fa paura” e ricorda che la squadra di Del Bosque ha vinto solo un incontro ufficiale contro gli azzurri in tutta la loro storia.

Intanto nelle strade e piazze italiane impazza la festa per l’impresa compiuta. In rete, questa volta non quella tedesca, si scatena la gioia degli sportivi italiani che su Twitter commentano la doppietta di SuperMario Balotelli contro la Germania. Valentino Rossi, dal suo account ufficiale @ValeYellow46 ha voluto marcare il suo entusiasmo: “Ma cos’ha fatto Mario!!!2 volte!!!grandissimo“. Il capitano dell’Italia campione del mondo nel 2006, Fabio Cannavaro, da @fabiocannavaro gioisce con il canto tormentone di sei anni fa: “Po po’ po’ po,po’,po po poooooooo po’ po’ po’ po po’ pooooooooo……:-)“. Un coro che non va mai fuori moda. Più sobria l’esultanza di Carlo Ancelotti. Sul suo accont @MrAncelotti fa i complimenti al collega Cesare Prandelli: “Grandissimi ragazzi, siete l’orgoglio del nostro paese. Bravo Cesare, stai dando un’ottima immagine di noi allenatori italiani“.

Ora incrociamo le dita per domenica e prepariamoci ad un’altra sfida al cardiopalma contro la Spagna. Dicono che la storia insegna e si ripete. Il primo imperatore romano fu Cesare Augusto e contribuì a rendere gloriosa Roma. Anche ora abbiamo un Cesare… Prandelli che renderà gloriosa l’Italia calcistica. Lo speriamo tutti.

Appuntamento per lunedì con le immagini e parole da BarSport… Digitale.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato venerdì 29/06/12 alle ore 14:30 e classificato in Web & Social » Social Media . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Articoli correlati

Nessun articolo correlato.

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 22 ottobre 2017 17:22

  • Archivi