Web & Social » Novità dal Web

Google scrive all’Antitrust UE, multa record da 3 miliardi di euro in agguato

Google ha scritto una lettera a Joaquin Almunia, il Commissario UE dell’Antitrust, per cercare di mettere la parola fine al problema della pubblicità online. L’ultimatum di Almunia di maggio era inequivocabile: o si modifica la strategia aziendale o si rischia una denuncia per abuso di posizione dominante.

I punti critici individuati dall’Antitrust sono quattro. Il primo è l’inserimento di link ai servizi di Google nella pagina dei risultati delle ricerche, una pratica che non sarebbe scorretta se l’azienda non fosse favorita rispetto alla concorrenza. Il secondo punto riguarda invece la copia di contenuti editoriali, come le recensioni degli utenti, presi dai motori di ricerca concorrenti per arricchire i propri risultati. Gli altri due nodi cruciali sono il monopolio sui link sponsorizzati, che esclude gli intermediari concorrenti, e le restrizioni sulla portabilità delle campagne pubblicitarie che si basano sui link sponsorizzati, un limite che di fatto rende impossibile migrare da AdWords ad altre piattaforme.

La lettera di Eric Schmidt, presidente di Google, propone una soluzione per affrontare questi quattro problemi. Per ora i dettagli della proposta non sono ancora noti, ma molto probabilmente nei prossimi giorni si riuscirà a scoprire qualcosa di più. Emanuela Lecchi, partner dello Studio legale Watson, Farley & Williams, spiega che “Google è un’azienda molto protettiva per quanto riguarda i suoi algoritmi di ricerca, ma sarà disponibile a concedere qualche modifica nel modo in cui mostra i risultati”.

La sensazione è che il gigante della ricerca online non abbia altre alternative, visto che la sanzione massima si calcola sul 10% del fatturato. Si parla di più di 3 miliardi di euro, se si considerano i risultati finanziari dell’anno scorso. Perfino per un’azienda solida come Google sarebbe una vera e propria stangata da non sottovalutare, considerando soprattutto che sono in corso indagini simili anche negli Stati Uniti, in India e in Corea.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato martedì 03/07/12 alle ore 15:30 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

mercoledì 26 luglio 2017 18:44

  • Archivi