Mobile & Tech » Smartphone & Telefoni

Niente aggiornamenti Windows Phone 7, per sfidare iOS e Android

Recentemente Microsoft ha annunciato che gli smartphone basati su Windows Phone 7 non saranno aggiornati alla nuova versione del sistema operativo mobile dell’azienda, ma la decisione continua a far discutere e a infiammare gli animi degli appassionati.

Il vantaggio principale del cambiamento radicale di Windows Phone 8 sarà il passaggio a una struttura molto più simile a quella di Windows 8, ma questo comporta un sacrificio, ovvero “l’abbandono” del supporto a tutti i Windows Phone attualmente in commercio, anche quelli di fascia alta come il Nokia Lumia 900.

Chi in questi mesi ha acquistato un Windows Phone potrà comunque aggiornare il proprio dispositivo alla versione 7.8 del sistema operativo mobile di Microsoft, e l’azienda ha spiegato che non si tratterà di un update “di facciata”. Oltre alla nuova Start Screen ci saranno aggiornamenti a servizio come SkyDrive, Bing e Xbox live, ma le critiche più aspre sono state rivolte al modo in cui Microsoft ha gestito tutta la questione.

Sono in molti a chiedersi se questa strategia sia stata studiata a tavolino, e come si può intuire da un’intervista a Greg Sullivan, Senior Product manager di Windows Phone, sembra che sia proprio così.

Lo sviluppo del nuovo sistema operativo mobile è andato di pari passo con quello attuale e, come conferma Sullivan, i lavori erano già cominciati addirittura prima dell’uscita di Windows Phone 7.

Parole che ovviamente non hanno fatto la felicità di tutti gli utenti che si sono “buttati” subito sugli smartphone dell’azienda di Redmond e che ora si ritrovano di fatto con dispositivi obsoleti.

Sullivan definisce questa strategia come un vero e proprio cambio generazionale. “Ogni tanto ci sono questi cambiamenti in una piattaforma e a volte le aziende li compiono in modo da non trascinarsi dietro nessun utente. È un evento raro, ma ci aspettiamo che non accadrà di nuovo nel prossimo futuro, grazie all’ampio margine di manovra garantito dalla nuova architettura”.

L’impressione è che Microsoft non poteva permettersi di aspettare Windows Phone 8 e di lasciare l’intero mercato ad Android e iOS. Per questo motivo l’uscita di Windows Phone 7, già in ritardo rispetto alla concorrenza, era essenziale. Una decisione che dal punto di vista degli affari è decisamente sensata, visto che è servita ad allacciare un rapporto con gli utenti e a costruire l’ecosistema degli sviluppatori.

Riuscirà Windows Phone 8 a convincere gli appassionati rimasti scottati e, soprattutto, a fare nuovi proseliti? Per scoprirlo dovremo attendere l’uscita ufficiale del nuovo sistema operativo mobile di Microsoft, prevista per questo autunno.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 05/07/12 alle ore 13:30 e classificato in Mobile & Tech » Smartphone & Telefoni . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 17 dicembre 2017 18:31

  • Archivi