Web & Social » Novità dal Web

Anonymous si schiera: no alla pedofilia e all’industria del petrolio

Anonymous ha deciso di schierarsi contro la pedopornografia e ha dichiarato al mondo il suo piano d’azione con un video. L’operazione, chiamata PedoChat, ha infatti portato alla pubblicazione online degli indirizzi email e IP di centinaia di persone, accusate di aver commesso questo crimine.

Il messaggio è chiarissimo, Anonymous vuole “ridurre e sradicare questa piaga da Internet. Per il bene di chi ci segue e per quello dell’umanità distruggeremo sistematicamente i siti di questo tipo ancora in attività”.

I metodi come l’esposizione dell’identità e il blocco dei siti web possono essere discutibili, ma il fine è nobile e chi crede che questo gruppo di hacker (o hacktivisti) sia soltanto un branco di ragazzini annoiati potrebbe ricredersi.

Per Anonymous l’operazione serve ad affermare dei principi, ed è anche per questo motivo che il gruppo di hacker è vicino ai movimenti di protesta e di occupazione attivi in tutto il mondo. Il “mantra” è costante: più equità sociale, una maggiore coscienza ambientale, un occhio di riguardo alla sostenibilità e meno dedizione al profitto.

Una linea di condotta che ha decretato un altro  attacco informatico a diversi obiettivi. Recentemente nel mirino degli hacktivisti sono finiti anche Shell, Exxon, BP e Gazprom. Gli hacker sono riusciti a impossessarsi delle credenziali di accesso di oltre mille utenti registrati sui siti di queste grosse aziende, e ovviamente tutti i dati sono stati pubblicati online.

Alcuni di questi nomi e cognomi sono perfino serviti per firmare una petizione online per difendere i ghiacci artici, sintomo che ad Anonymous non manca una certa dose di ironia, ma l’accusa è molto seria. Le aziende sono ritenute responsabili di provocare seri danni ambientali, come lo scioglimento delle calotte polari.

I dati trafugati sono protetti mediante l’uso di sistemi crittografici, ma dividendosi il compito fra hacker non è detto che Anonymous non riesca a forzare la protezione in tempi brevi.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato mercoledì 18/07/12 alle ore 09:30 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 25 giugno 2017 05:45

  • Archivi