Web & Social » Social Media

Facebook perde 157 milioni di dollari, la pubblicità non basta

Facebook ha concluso il suo primo trimestre dopo la quotazione in borsa perdendo 157 milioni di dollari. L’aumento dei ricavi del 32% ha permesso di raggiungere la quota di 1,18 miliardi dollari, ma non sono bastati a coprire la perdita causata anche dagli oneri legati all’IPO. Attualmente l’utile è di 12 centesimi per ogni azione, escludendo le voci straordinarie.

Bene le entrate pubblicitarie, che grazie alla crescita del 28% raggiungono un valore di 992 milioni di dollari, e anche il numero di utenti aumentato del 29%. Attualmente ci sono 955 milioni di utenti attivi, mentre quelli che si collegano quotidianamente al social network di Zuckerberg sono 552 milioni, con una crescita del 32% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Merito soprattutto dell’incredibile numero dei cosiddetti utenti mobili, che si collegano attraverso smartphone e tablet. Grazie a una crescita del 67% in un anno questa tipologia di utenti ha ormai superato quelli tradizionali che si collegano tramite PC e costituiscono il 56,9% del totale (543 milioni).

A livello geografico l’81% degli utenti mensili attivi si trovano al di fuori di Stati Uniti e Canada. In Europa i frequentatori assidui di Facebook sono 246 milioni, in Asia 255 milioni e nel resto del mondo 268 milioni. I numeri sono incoraggianti, ma gli analisti non hanno potuto fare a meno di osservare che nel primo trimestre dell’anno i ricavi erano in crescita del 45% rispetto all’anno precedente, mentre nell’ultimo trimestre del 2011 l’aumento era del 55% e se si guardano il terzo trimestre del 2011 la crescita era addirittura del 104%.

I risultati finanziari di Facebook hanno condizionato anche l’andamento in borsa. Nelle ultime quotazioni il titolo prima ha guadagnato per poi cadere rapidamente, perdendo il 10%. Un brutto tonfo che ha portato il valore azionario a 24,5 dollari per azione, in confronto al valore iniziale di 38 dollari del giorno della quotazione in borsa. Michael Matousek, senior trader di US Global Investors, ha più di qualche dubbio sulla solidità del business aziendale. Come farà Facebook a convertire in profitti il suo miliardo di utenti? Molti pensano che la conversione non sia possibile. Classica domanda da un milione di dollari, anzi, in questo caso da un miliardo di dollari.

Commenti (2)
Questo articolo è stato pubblicato venerdì 27/07/12 alle ore 17:00 e classificato in Web & Social » Social Media . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.
News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

venerdì 24 marzo 2017 20:55

  • Archivi