Web & Social » Novità dal Web

La posta di Microsoft si rinnova: addio Hotmail, benvenuto Outlook

Microsoft ha inaugurato ufficialmente Outlook.com, la nuova versione del servizio di posta elettronica dell’azienda. Se credete di trovarvi di fronte a un semplice aggiornamento di Hotmail vi state sbagliando di grosso, perché questo nuovo sistema sostituisce il vecchio servizio webmail in modo definitivo. Per adesso collegandosi all’indirizzo Outlook.com si navigherà in una versione provvisoria del servizio, una sorta di anteprima che svela le caratteristiche principali del nuovo clienti di posta di Microsoft.

La prima cosa che noterete sarà la nuova grafica dallo stile minimal, vagamente somigliante a Gmail e con un richiamo alla nuova interfaccia Metro di Windows 8. Il risultato è decisamente elegante e pulito, e non ci sono fastidiosi banner pubblicitari che disturbano la lettura. Puntando il cursore sulla lista di messaggi compariranno automaticamente alcune icone, come “elimina il messaggio” e “segna come da leggere” che semplificheranno la gestione della posta senza tuttavia appesantire lo stile grafico. Una scelta apprezzata che ricalca la versione software del client di posta di Microsoft.

Nella sezione di sinistra si trova un riquadro che contiene le varie cartelle, come la posta in arrivo, la posta indesiderata e altre ancora, il menù categorie, per suddividere i messaggi in base al loro contenuto (come documenti e foto) , e la casella di testo per effettuare le ricerche. Se si clicca sul logo di Outlook in alto a sinistra si esegue un refresh della pagina, utile per controllare se sono arrivati nuovi messaggi, mentre se si sposta il cursore leggermente sulla destra comparirà un pulsante collegato a un menù a tendina che permette di spostarsi fra le varie applicazioni di Microsoft, nello specifico Persone, Calendario e Skydrive.

La panoramica sulla barra interattiva superiore prosegue con un pulsante dedicato alla creazione di nuovi messaggi, un’icona dedicata al menù a scomparsa dei messaggi con i propri contatti online, il tasto per le impostazioni e la sezione dedicata alla gestione proprio profilo. Oltre a queste novità il nuovo Outlook consente un’integrazione profonda fra il servizio di posta e i social network come Facebook, Twitter e LinkedIn, ma anche servizi come YouTube e Flickr. Gli utenti potranno scegliere di ricevere tutte le notifiche provenienti da questi siti e servizi direttamente nella propria casella di posta. Basterà collegare l’account a quello dei vari social network per cominciare a usare l’avatar scelto per esempio in Facebook o Twitter, in modo da aumentare la riconoscibilità per i propri contatti.

Grazie al nuovo sistema di priorità sarà possibile scegliere le mail più importanti e mantenerle nella zona alta della sezione “Posta in arrivo”, mentre con la funzione Sweep (Organizza) si potranno filtrare automaticamente i messaggi e disporli in varie cartelle. Chi è stufo delle notifiche di un sito web potrà decidere di cestinarle direttamente, mentre chi invece vuole conservare le newsletter in un’apposita sezione potrà farlo proprio grazie a questa funzione.

Chi manda spesso email con allegati sarà contento di sapere che il limite è di ben 300 MB, anche se è limitato ai file archiviati su SkyDrive. Se si decide di allegare un nuovo documento si hanno comunque a disposizione 100 MB, quattro volte in più dei 25 MB offerti da Gmail. Molto comoda la possibilità di aprire i file di Office allegati direttamente nel browser e di comunicare con i propri contatti attraverso Skype, anche se quest’ultima funzione al momento non è disponibile. Curiosi di provare la nuova mail di Microsoft? Cliccate su Outlook.com.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato mercoledì 01/08/12 alle ore 14:30 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 25 giugno 2017 22:41

  • Archivi