Web & Social » Novità dal Web

Curiosity sbarca su Marte. Troverà traccia di “marziani”?

Curiosity, la sonda della Nasa progettata per andare a caccia delle tracce di vita su Marte, ha raggiunto stamattina alle 7.31, ora italiana, la superficie del pianeta rosso, dopo un viaggio di più di mezzo miliardo di chilometri.

La conferma è arrivata dai dati inviati dalla sonda Mars Odyssey, che ha seguito tutta la fase di atterraggio. E con lei i tecnici, ma anche tanti curiosi e appassionati che non si sono voluti perdere questo momento, grazie alla diretta sul web, ai social network e addirittura a un maxi schermo allestito a Times Square.

Curiosity è il più grande ed evoluto rover-laboratorio mai inviato sul pianeta e ha come obiettivo proprio quello di scoprire tracce di vita sul nostro cugino. Ora uno dei suoi più grandi ostacoli, l’atterraggio, è superato: una complessa manovra completamente automatizzata, durata circa 420 secondi.

Grande come un’automobile e pesante una tonnellata, la sonda, realizzata nell’ambito della missione Mars Science Laboratory (Msl), rimarrà in missione per circa due anni e, proprio come un ambasciatore del nostro pianeta, ha portato lassù anche un po’ di Italia: un chip che contiene il Codice del volo degli uccelli, opera del 1505 di Leonardo da Vinci, considerata il fondamento della storia del volo, nella quale viene descritto il volo degli uccelli e la vinciana Macchina volante, e della quale Charles Eliachi, il direttore del Jet Propulsion Laboratory NASA si è innamorato.

Appena atterrato, Curiosity ha inviato alla Terra un autoscatto in cui è visibile una ruota del rover poggiata sulla superficie rossa del cratere di Gale. 

“L’atterraggio con successo di Curiosity, il più perfezionato laboratorio mobile a posarsi su un altro pianeta – ha detto Obama in un comunicato – costituisce un exploit tecnologico senza precedenti che resterà come una pietra miliare della fierezza nazionale nel futuro”.

Da sempre oggetto di fantasie e protagonista di racconti fantascientifici, Marte è il pianeta più simile al nostro e la speranza di trovare forme di vita è altissima… Speriamo che Curiosity soddisfi tutte le nostre curiosità.

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 06/08/12 alle ore 11:05 e classificato in Web & Social » Novità dal Web . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 28 maggio 2017 16:55

  • Archivi