Lifestyle » Eventi

Sipario su Londra 2012: ecco i risultati azzurri degli ultimi giorni

È calato il sipario sulle Olimpiadi di Londra 2012. Dopo sedici intense giornate ricche di adrenalina ed emozioni, la cerimonia di chiusura saluta tutti, atleti, ospiti e spettatori, dando appuntamento a Rio 2016.

Per i nostri azzurri il medagliere, al termine di questa olimpiade, segna la cifra 28: otto ori, nove argenti, undici bronzi, per un totale di quindici discipline a medaglia e un ottavo posto in classifica.

Ma vediamo i risultati del weekend di finali olimpiche.

Scintilla e tanto l’oro di Carlo Molfetta nel Taekwondo: una grande soddisfazione per il ventottene pugliese. E luccicano anche altre due medaglie: nel pugilato Clemente Russo perde in finale, ma porta a casa un bellissimo argento, così come Roberto Cammarelle che, con grande perplessità e delusione, perde l’incontro di finale per giudizio tecnico, nonostante il punteggio in parità alla fine dei tre round, due dei quali vinti dall’azzurro.

De Luca finisce la sua gara di Pentathlon  al 9° posto, mentre Nicola Benedetti si piazza 20°. Per le donne, Claudia Cesarini chiude al 25° posto, mentre Sabrina Crognale si classifica al 27° posto. Nell’Atletica Elisa Rigaudo conclude la 20 km di marcia settima, mentre Eleonora Giorgi finisce al 14° posto. Marco De Luca è 17° sul traguardo della 50 km di marcia. Ruggero Pertile è 10° nella maratona.

Nel Ciclismo Eva Lechner conclude 17ª la gara di Mountain Bike, mentre ci regala una splendida medaglia Marco Aurelio Fontana, che conclude al terzo posto nonostante la perdita del sellino.

Finiscono sul gradino più basso del podio anche gli azzurri della Pallavolo che sconfiggono per 3-1 la Bulgaria nella finale per il 3° posto.

Significativa medaglia poi per la ginnastica ritmica, che finalmente torna a regalare un podio con le sue farfalle, dopo l’argento di Atene 2004. È bronzo per Romina Laurito, Marta Pagnini, Elisa Santoni, Anzhelika Savrayuk, Andreea Stefanescu, Elisa Blanchi, dietro a Russia e Bielorussia.

E oro sfuggito, ma grande argento per la nazionale italiana di Pallanuoto. Sconfitto dalla Croazia per 8-5 il settebello ci regala un podio che mancava dal 1996.

Qualche curiosità finale: l’età media dei medagliati scende da 29,84 a 28,66 anni, sul podio salgono ben 31 esordienti, e sono oltre 20 i quarti e quinti posti guadagnati. Niente male…

Ottima olimpiade che non può che concludersi con un grazie di cuore a tutti gli atleti, con e senza medaglia, e allo sport in generale. A Rio 2016!

 

Nessun commento
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 13/08/12 alle ore 11:30 e classificato in Lifestyle » Eventi . E' possibile seguire tutte le repliche a questo articolo tramite il feed RSS 2.0. Puoi lasciare un commento, oppure fare il trackback dal tuo sito.

Lascia un tuo commento

News scelte per te
x

Ultimi commenti

Vodafone promo

domenica 25 giugno 2017 20:59

  • Archivi